Full text: Volume (1 (1911))

272

Andrea Galante,

sarä ammesso l’appello al Re in Consiglio da tali autoritä.
Nel caso che la Chiesa anglicana nel Paese di Galles intenda,
dope la separazione, adottare nuove norme e costituzioni,
esse non potranno farsi valere di fronte all' Arcivescovo, ove
questi non vi abbia dato il proprio consenso, che poträ venir
dato coli' approvazione del Re in Consiglio. Tali modifica-
zioni agli statuti esistenti, tranne quelle dei formularii rese
necessarie dalla separazione, non saranno obbligatorie per
quelle persone ecclesiastiche, aventi per la legge di separa-
zione diritti acquisiti, quando entro un mese dall’ approvazione
di dette nuove norme, abbiano elevata formale protesta per
iscritto, davanti alle autoritä competenti (Art. 12). Per riguar-
do alla nuova costituzione della Chiesa anglicana nel Paese
di Galles l’art. 13 dispone che nessuna legge o consuetudine
debba impedire ai vescovi, al clero e ai laici della Chiesa
anglicana di tener sinodi, eleggere rappresentanti e di stabi-
lire costituzioni e norme pel Go verno della Chiesa anglicana
gallese e per la sua rappresentanza. E questa una dispo-
sizione importantisSima, in quanto per una parte toglie le
restrizioni relative alla convocazione di sinodi contenute nella
legge 25 Henry YHI. c.19 e mira alla costituzioni degli enti
diocesani e parrocchiali (representative Bodies), a cui
vanno devoluti gli edifici di culto ed annessi dell’ attuale
Chiesa anglicana.
Per attuare la separazione, in quanto riguarda special-
mente il patrimonio ecclesiastico, vengono istituiti i Commis-
sarii Gallesi (Welsh Commissioners) costituentir) la cor-
porazione dei «Commissioners of Church Temporalities
in Wales» (art. 8—10). La durata di tale corporazione e
*) I Commissarii vengono dapprima nominati nella legge, e in
caso di successiva vacanza, vengono nominati con decreto reale. Il
presidente ha uno stipendio annuo di £ st. 1500, uno dei commissarii
st. 1000, mentre la carica di un altro commissario e gratuita. I
commissarii retribuiti e gli altri impiegati della Commissione non
possono far parte del Parlamento e sono ineleggibili per la durata del-
1’ ufficio (art. 8). Le facoltä giurisdizionali dei Commissarii, che possono
decidere tutte le questioni di fatto o di diritto derivanti dalla legge,
ed hanno per le loro inchieste le facolta spettanti ad un’ alta corte
sono regolate dall’ art. 9. Le questioni relative agli elementi delle
«elargizioni private» sono soggette ad appello al Re in Consiglio (art. 10).

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer