Full text: Volume (1 (1911))

La separazione dello Stato dalla Cbiesa nel Faese di Galles. 253
2. 012. 876 abitanti di fronte a 41. 976. 827 abitanti del Regno
unito.
II Paese di Galles e essenzialmente costituito da montagne ]
separate fra loro da profonde valli; piü. della metä del 1
suo territorio e situata ad un altezza di oltre 170 m. sul
livello del mare, e le sue catene di monti hanno avuta una
grande importanza sulla sua evoluzione storica, come sulla
formazione del carattere dei suoi abitanti. La montagna,
come fu giustamente osservato,r) per una parte die de agli
abitanti le loro pärticolari caratteristiche in contrasto coi
pa^si circostanti, difendendoli däi nemici esterni, e al tempo1
stesso la divisione in valli rese difficile la unificazione poli-
tica del suo territorio. L’elemento fondamentale della popo- ,
lazione del Paese di Galles2) e di razza celtica, affine,!
etnograficamente, a quello de 11’ Irlanda, dell’isola di Man,
della Scozia e dell’ Armorico. La popolazione primitiva e
costituita dai cosidetti Iverni, comprendendosi sotto questa
denominazione gli abitanti del periodo pre-celtico, di cui si
conservano traccie nella popolazione attuale. Ad essi si
aggiunse in seguito l’elemento celtico rappresentato dai
Bretoni e Goideli, diverso per la costituzione fisica, per la
organizzazione sociale e probabilmente per le istituzioni
religiose. Lo sviluppo storico del Paese di Galles fu pro-
fondamente modificato dalla occupazione romana, cbe fu la
conquista piü occidentale dei Romani, compiutasi nella seconda
metä del I secolo dell’ era volgare, malgrado la tenace
resistenza dell’ elemento celtico. Per essa non solo la civiltä
romana si estendeva al Paese di Galles, ma veniva compiuta
una larga opera di latinizzazione dei suoi abitanti.3)
9 0. M. Edwards, Wales, 4. ed. London 1907 (nelle serie The
Story of the Nations) eap. I. — 2) Cf. Rhys, Celtic Britain. London
1884, 2. ed.; Rhys-Brynmor Jones, The Welsh People, eit., p. 1—35. —
*) Per la occnpazione romana del Paese di Galles cf. Rhys-Brynmor
Jones, o. c. p. 75—115 colla letteratura ivi citata, vedasi anche Pools,
Historical Atlas of modern Europe from the Decline of the Roman
Empire Oxford 1896. tav. XV. — Per la storia generale del Paese di
Galles cf. J. William, History of Wales, 1869; J. Evans, A popular
History of the Ancient Britons or the Welsh People, London 1901;
Edwards, Wales, cit. e specialmente ora l’opera fondamentale di
J. E. Lloyd, A History of Wales from the earliest Times to the Ed-
wardian Conquest. London 1911. 2 vol.

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer