Full text: Angeloni, Francesco: L' HISTORIA AVGVSTA DA GIVLIO CESARE A COSTANTINO IL MAGNO. Illustrata con la verità dell'Antiche Medaglie DA FRANCESCO ANGELONI

76.

Figure
Type: drawing

    DOVENDOSI supplire alle Medaglie, che mancano ne'luoghi vacanti in queste tauole, per dare splendore all'Opera, cominciamo dalla singolarissima di Tiberio stampata in Cesar'Augusta, la quale si è tratta dalla serie grande del T esvro della Maestà la Regina Christina. Contiene da vn lato la Statua sedente dell'Imperadore con la patera, e l'hasta nelle mani, e nomi
   31. intorno
: TI. CAESAR DIVI AVG. F. AVGVSTVS PON. MAX. TR. POT. XXXIII. la quale statua è simile all'altra posta sopra al numero 7: CIVITATIBVS ASIAE RESTITVTIS: Nel rouescio veggonsi tre insegne delle Legioni,nel mezzo il Vessillo,ò Labaro de'soldati à cauallo, con li nomi delli Duumuιri
   32. della Colonia, e delle medesime Legioni
: M. CATO. L. VETTIACVS II. VIR. LEG. IV. LEG. VI. LEG.X. sopra si leggono le tre lettere solite del nome dell'istessa Colonia C.C.A. Colonia Cesaraugusta, hoggi Saragoza, Città primaria di Aragona, fondata da Cesare Augusto, da cui prese il nome. Vn'altra Medaglia di Tiberio vedesi fra le Selette di Pietro Seguino, Decano di S.Germano, Scrittore sceltissimo non meno nell'eruditione, che nelle Medaglie, nella quale sono disegnate l'istesse tre Insegne, ma senza le note delle Legioni, e con la statua di Tiberio non sedente, mà à cauallo armata; delle quali trè Legioni si vede il riscontro in altra di Augusto, posta dal medesimo Autore.
   
   2. IN questa medaglia essendo notata la Tribunitia Potestà XVI. il trionfo in essa disegnato, non pare si debba intendere delle prime vittorie di Tiberio nella guerra Rethica, Vindelica, e dell'altre descritte da Suetonio al Cap.IX. poiche all'hora egli non haueua ancora ottenuto la Tribunicia Potestà, participatagli dopo da Augusto per cinque anni; delle quali guerre non trionfò, mà solamente entrò in Roma Ouante. Pare più tosto, che questo trionfo si riferisca all'altra guerra Pannonica, seguita molto dopo: guerra la più pericolosa dopo la Cartaginese, al Popolo Romano, dalla quale Tiberio tornando vittorioso, gil fù decretato il trionfo; ancorche per lo dolore della rotta di Varo in Germania, gil fosse differito. Sì che l'anno seguente, mandato à quietare li moti della Germania, dopo due anni tornato à Roma, condusse il trionfo : A Germania in Vrbem post biennium regressus, triumphum, quem distulerat, egit: riferisce Suetonio. Et essendo non molto dopo morto Augusto nella Tribunitia Potestà XVI. medesima di Tiberio, notata nella presente medaglia, si può sufficientemente credere, che all'hora fosse disegnata in essa la memoria del medesimo trionfo. Il contrasegno della morte, e Deificatione di Augusto, si comprende à bastanza dall'inscrittione intorno la testa di Tiberio : DIVI AVGVSTI. F. Quanto l'hasta, che il Trionfante tiene in mano, quefla non è insegna militare, mà lo scettro solito con l'Aquila sorgente, di cui Giouenale nell'habito de'Trionfanti :
   Da nunc, & volucrem sceptro, quae surgit eburno. 
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer