Full text: Simeoni, Gabriele: DIALOGO PIO ET SPECVLATIVO,

229.

cognoscendosi amata da gli altri animali, ne altro temere di lei che la fierezza del suo sguardo, nascoso il capo, aspetta che quellise le auicinino, & poi gli diuora, come le bellezze delle meretrici diuorano il sangue, il ceruello, & le borse de gl'huo mini. La pecora col piede sopra la ruota dimostra l'instabilità & volubilità delle richezze che van no & vẽgono d'vna mano invna altra, le quali so no per la pecora figurate, perche le richezze de gl'antichi tutte consisteuano in bestiami però detti Peculij & Pecuniae, & onde nacque che i Poeti finsero le pecore hauere hauuta la lana d'oro, ne Hercole dopo la vettoria d'Affrica hauerne altra preda riportata se non pecore, chiamando i Greci la Pecora Milon. L'aquila col pesce sotto i piedi dinota come ogni Regno & Imperio è odioso, maßimamente quando l'vno o l'altro sono gouernati da vn Principe iniquo, crudele, vitioso & auaro, però che si come gl'antichi attribuirno l'Aquila alla dominatione, onde nella vita d'Alessandro magno si legge che due Aquile stettero tutto il giorno, nel quale ei nacque, sopra il tetto della casa, pronosticandogli lo Imperio
E E


Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer