Full text: Simeoni, Gabriele: DIALOGO PIO ET SPECVLATIVO,

187.

& non in cinque dal pie della montagna arriuò al fiume d'Alier, doue risatti i põti & passato, per la medesima via ritornò in Borgogna.
   DIP.. Questo certamente è vn validißimo argumẽto che Quintis castris non vuole dire cinque gioni, ne che manco San Fiore sia mai stato Gergobia. Mache diuenne poi Vercingentorige, del quale non sarebbe qui impertinente (come d'vn valentißimo & grãde huomo nato in Ouernia) intendere a pieno la vita & la morte?
   VRAN.. Come tu hai veduto, Vercingentorige fu natiuo di Gergobia & sigliuolo di Celtillo, Principe di tutta la Francia, il quale disegnando di farsi Re, su ammazzato da suoi Cittadini, dopo la morte del quale vdita da Vercingentorige la rebellione di Ciartres, & l'occisione satta de Roma ni in Orliẽs, andò ancb'egli sollicitãdo gl'amici & popoli d'Ouernia à fare il simig liante, la quale co sa cognosciuta da i Gergobiam, & maßime da Gobanitione suo zio, non su approuata, & cosi ve nutosi all'arme, fu Vercingentorige cacciato fuora di Gergobia. Fuoru scito adũque & disperato raguna tutti gli altri sbanditi & piu rei huomini 

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer