Full text: Simeoni, Gabriele: DIALOGO PIO ET SPECVLATIVO,

176.

desperauit, de obsessione nõ prius agendum constituit, quàm rem frumentariã expedisset.
   
   VR.. Qui tu debbi intendere che nasce vna gran difficultà, & questa è, che alcuni Grammatici moderni vogliono che Quintis castris si pigli solamente per cinque giornate, il che è falso, volẽdo dire che i soldati marciauano infila cinque a cinque, come nell'assalto di Gergobia col medesimo testo di Cesare, doue vn'altra volta scriue Trinis castris. ti farò toccare con mano, contro all'opi nione di coloro, che volendosi seruire di questo pas so Quintis castris, dicono che se questa mia Ger gobia era presso à Gondola non piu che due piccole miglia, non bisognaua che Cesare mettesse per arriuarui cinque giorni, & che per cio era piu verisimile che fosse San Fiore lontana dal fiume, x vj. leghe, cioè xxxij. miglia. Hor guarda la prima cosa se questo monte, spiccato intorno intorno, & altißimo, ti pare che conuenga alla soprascritta descritione di Cesare, con quello che di mano in mano intenderai? 

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer