Full text: Simeoni, Gabriele: DIALOGO PIO ET SPECVLATIVO,

149.

della nona, prima (se non piu tosto) che il futuro mese di Marzo M.D. LXI. sia passato, manifesterãno gli accidenti tra Ponẽte & Mezzo giorno col testimonio forse del Settentrione, onde molti insieme con Enea grideranno,

O térque quatérque beati,
Queis ante ora patrum Troiae sub moenibus
altis
Contigit oppetere.

I Mercurialisti piu che gl'altri patiranno insieme con li Solari, & gran fatto sarà se gli histo rici non haranno materia da scriuere.
   DIPIS.. Tu sei veramente degno del nome celeste, che tu hai: ne io piu mi marauiglio, se (approßimãdoti al Cie lo) ricerchi cosi volentieri i piu alti monti, & però cosi spesso vai nel paese d'Ouernia.
   VRAN.. Se tu hai tempo d'ascoltarmi, tu vdirai vn discor setto cosi bello & diuersocirca à questa Prouincia, che non vorresti per buona cosa non l'hauere vdito.
   DIP.. Oltre à che noi habbiamo assai agio, & il tẽ po & luogo à proposito, quando io haueßitutte le faccende del mõdo, io lascierei ogni cosa per vdirti ragionare.
   VRAN.. VRAN. Sara meglio che ci fermiamo 

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer