Full text: Simeoni, Gabriele: DIALOGO PIO ET SPECVLATIVO,

121.

122.
PALINODIA.


F Allace tempo ingordo,
Nato d'incerta speme
Per tormentare i miseri mortali,
Volubil, muto, & sordo,
Hor presto, hor lento con chi spera o teme,
Et sol cagion di tanti humani mali.
Ben mostri hor quanto vali
Poiche fra tante pompe & tanta gioia
(Cio ch'io lasso temea) turbato hai solo
Italia, Francia & Spagna,
Doue hor colmo di duolo
(Temendo che non muoia
Il buon Re Franco) ogn'huom s'afflige & lagna.


Conturbato Hymeneo,
Che senza amaro lutto
Non potesti fornire il tuo viaggio?
Colpo maligno & reo
Nel valor diquel Re, ch'al popol tutto
Piu ch'a se stesso feo (patendo) oltraggio.
Se il mondo (anchor non saggio.)
L'ordine dilà sù non teme, & vede


Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer