Full text: Rouillé, Guillaume: SECONDA PARTE DEL PRONTVARIO DELLE MEDAGLIE, LA QVALE COmincia dà la natiuità del nostro Saluatore GIESV CHRISTO, & continoua insino al Christianissimo Rè di Francia & di Pologna, HENRICO III. di nome, il quale al presente regna felicemente.

56.

Figure
Type: drawing

    MASSIMO Pupieno, & Clod. Balbino, ò vero Albino, furono fatti Imperadori dal Senato, & Gordiano minore fù eletto Cesare, contro à la natural crudelità di Giulio Massimino. Albino si resta in la città, ad ordinare la Rep. & Pupieno fuori vince Giulio Massimino. Finalmente l'vno & l'altro, in Roma da isoldati è vcciso reggẽdo la Rep. cõ animo mal d'accordo, & anche perche erono in dispregio à i soldati, sendo stati fatti Imperadori dal Senato. Tenettono l'Imperio vn'anno. Giul. Capitolino. Battista Egna. lib. 1.
    GORDIANO di tredicianni, venne à l'Imperio. Costui, sendo (& per nobilità de suoi maggiori, & per l'eccellenti doti dell'animo) charo & accetto al Senato, popolo, & soldati, hauendo fatto guerra grande per Misiteo suo Prefetto contro i Persi, che per superbia non stauano à le promesse, per inganno di Filippo Prefetto fù vcciso. Ne fù però la morte di tãto buon Principe senza vendetta: perche tutti quelli che gl'haueuano cõiurato cõtro con supplicij crudelissimi furno vccisi. le insidie & inganni di questo Filippo, à i felici successi di costui s'opposono, che il nome de Persi non fussi scancellato. Costui fù nipote del maggiore Gordiano da parte di figluola: & stette nell'Imperio sei anni, cinque solo, & vno con Pupieno & Balbino. El primo anno del suo Imperio fù l'anno del mondo 4201. & dopo Christo 240. Giulio Capitolino di lui referisce che elsoleua spesso dire l'Imperadore quasi sempre esser misero, appresso il quale si tace la verità.
DD 3

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer