Full text: Rouillé, Guillaume: PRONTVARIO DE LE MEDAGLIE de piu illustri, & famosi huomini & donne, dal principio del Mondo insino al presente tempo, con le lor vite in compendio raccolte. PARTE PRIMA.

181.

Figure
Type: drawing

    C. MECENATE qual'hebbe sua origine, da i Re Thoscani, anchora giouane scrisse Tragedie, & altre opere Poëtice di varie sorte. Sendo costui ad Augosto non manco charo che Agrippa, fù il refugio de Poëti, & Oratori. Vedi Crinito, & Suetonio nella vita d'Augosto.
    VERGILIO ,circa l'anno del mondo 3895. & innanzi à Christo 67. nacque in Ande piccolo borgo non discosto da Mantoua, di parenti molto bassi. Fù tanto buono & honesto, che fù domãdato Parthenias, cioèvergine. A presso ad Augosto potette assai per fauore, si per i costumi, si anche per la poesia: in modo che mai gli negò cosa che egli domãdassi, anzi piu, offerẽdogli Augosto i beni d'vno isbandito, recusò di riceuergli. Scrisse le Egloge, Bucolice in 3. anni, Georgica in 7. l'Eneide in 10. Hauendo vna volta Cicerone sentito essere stata recitata vna sua Egloga da cantori, disse: Magnae spes altera Romae: le quali parole Verg. poi le inserì nella sua Eneide. Il popolo Romano hauẽdo vna volta vdito nel Teatro recitar suoi versi, tutto repẽte si leuò, & come Augosto honorò & reuerì esso Vergilio. De l'opera de l'Eneide fù tãta la fama, che Propertio scrisse,
Cedite Romani scriptores, cedite Graij:
Nescio quid maius nascitur Iliade:


   nientedimanco esso la volse bruciare, & per testamento cosi comandò. Esso proprio si fece questo epitafio,
Mantua me genuit: Calabri rapuere: tenet nunc
Parthenope: cecini pascua, rura, duces.


   Vedi Cor. Taci. & Crini. Vergilio per la liberalità de gl'amici possedete il valore di 250000. ducati. Bud. de Asse. lib. 3.
M 2

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer