Full text: Rouillé, Guillaume: PRONTVARIO DE LE MEDAGLIE de piu illustri, & famosi huomini & donne, dal principio del Mondo insino al presente tempo, con le lor vite in compendio raccolte. PARTE PRIMA.

177.

Figure
Type: drawing

    CICERONE nato in Arpino, con l'eloquenti a, si fe nobile. per desiderio d'honori, si dette à la difensione delle cau se ciuili. Costui da principio s'affaticò nella pronuntiatione, come anche Demostene. Nel mordere con bottoni, offese assai aspramente. benche la quantità delle richezze fussi poca, fù in admiratione grande, che ne mercede, ne danari, nelle attioni & cause di litigi ricercaua, ne pigliaua. Occorse à gl'sforzi di Catilina, con tanta diligenza, che fù il primo mai chiamato Padre della patria. Fù testimonio contro di P. Clodio, & dipoi difensore di quello che l'haueua vcciso. Fù mandato dal medesimo Clodio in esilio, donde dopo pochi mesi, ornato di somme laudi, con festa grãdissima di tutti ritornò. Proconsulo, condusse in Cilicia esercito di 12000. pedoni, & 2600. à cauallo. Vltimamente sendo in fauore di Cesare contro à M. Antonio: per comandamento d'esso M. Antonio fù miserabilmente morto & leuatoli la testa, l'anno del mondo 3922. & anni 40. innanzi à Christo. Plutar. in Cicerone.
    L. MVNATIO Planco fù Consolo in Roma, il medesimo anno della morte di Cicerone. Costui mentre reggeua la Gallia Comata, edificò Lione, ò(come altri dicono) lo ristaurò, & anchora Raurica, quale hora è Basilea. Per determinatione di costui, fù à C. Augusto dato questo cognome Augusto, giudicando & contendendo alcuni altri, ch'el fussi chiamato piu presto Romolo. Suet. in Augusto, il Volterrano lib. 18. & Eusebio.

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer