Full text: Rouillé, Guillaume: PRONTVARIO DE LE MEDAGLIE de piu illustri, & famosi huomini & donne, dal principio del Mondo insino al presente tempo, con le lor vite in compendio raccolte. PARTE PRIMA.

120.

Figure
Type: drawing

    ESOPO Frigio, di faccia & di corpo fù brutissimo, ma di sollazzi & fauole fù sopra tutti facetissimo: di conditione fù seruo, cioè schiauo, al tempo di Creso Re de Lidi. Fù scrittore di fauole, ma di tal sorte, che Aristotele non si sdegnò d'allegarlo nel libro secondo della Rhetorica, ne Platone nel lib. 1. di Fedro, ne Apuleio, de Som. degli Dei. Non è qui luogo di raccontare le sue fauole, ne la sua vita, & anche sono tanto volgari & note, che non hanno bisogno, ne di manifestatione, ne di laude. Legga chi vuole il Volter. nel lib. 13. & 38. è sua vita in Greco scritta da Planude Massimo, & poi riuolta in Latino, & dipoi, in volgare, quale è innanzi à le sue fauole. Costui poi in Delfi, falsamente accusato di furto, fù innocentemente precipitato da vna rupe.
    RHODOPE , cioè Rhodopis, fù formosissima meritrice, di Thracia, & gia schiaua insieme con Esopo, ma poi da Charasso fratello di Saffo poetessa, che era acceso del suo amore, fù ricomperata con gran danari. Plinio nel lib. 36. al cap. 12. scriue ch'ella accumulò tanti danari di guadagno meritricio, che poi edificò vna smisurata & gloriosa Piramide. Di costei Ouid. Epist. vltima fa mentione, con questi versi:
Arsit inops frater victus meretricis amore,
Mixtáque cum turpi damna pudore tulit.


Factus inops, agili peragit freta caerula remo,
Quásque malè amisit, nunc malè quaerit opes.


Me quoque, quod monui bene multa fideliter odit:
Hoc mihi libertas, hoc pia lingua dedit.

Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer