Full text: Rouillé, Guillaume: PRIMA PARTE DEL PRONTVARIO DE LE MEDAGLIE DE PIV ILLVstri, & fulgenti huomini & donne, dal principio del Mondo insino al presente tempo, con le lor vite in compendio raccolte

192.

Figure
Type: drawing

    TAVRO prefetto d' Augosto , riceuette quasi tutta la Sicilia sotto sua fede, tutta spauẽtata per l'arme. Erono in quel tẽpo sotto l'Imperio d' Augosto solo 44. legioni. Onde i soldati, per la gran moltitudine escitorno alcuni tumolti, cercando d'ottenere diuisione & distributione di terreni: ma Augosto huomo di grandissimo cuore, ne esautorò, cioè priuô della militia come indegni, 20000. poi 30000. schiaui rimesse à la seruitù de primi padroni, & 6000. (i padroni de quali nõ erono piu in essere) fece appiccare. Questo fù fatto circa l'anno del mondo 3932. & auanti Christo 30.
    QVINTILIO Varo, fù nobil Romano, qual sendo Capitano dell'espeditione Germanica (perche Augosto l'haueua fatto Prefetto à tre legioni) sendo da Arminio stato circunuento, perdette le legioni l'anno del mõdo 3972. dopo Christo 10. Sueto. in Augosto. Della quale rouina si grande, dicono Augosto in tanto gittatosi à terra, che per continui morsi, con la barba & capelli distesi, qualche volta si percoteua il capo nelle porte esclamando rabbiosamente: O Quintilio Varo, rendi le leggioni, & ogn'anno quel dì hebbe mesto & lagrimoso. Fù questo Varo amico grandissimo di Vergilio , del quale, & nella 6. & 9. Egloga fece mentione, dicendo,
V are tuum nomen ( superet modò Mantua nobis:
Mantua, vae miserae, nimium vicina Cremonae
)
Cantantes sublimè ferent ad sydera cygni.

FINE DELLA PRIMA
parte dell'opera: seguita la seconda.

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer