Full text: Rouillé, Guillaume: PRIMA PARTE DEL PRONTVARIO DE LE MEDAGLIE DE PIV ILLVstri, & fulgenti huomini & donne, dal principio del Mondo insino al presente tempo, con le lor vite in compendio raccolte

143.

Figure
Type: drawing

    DIOGENE Filosofo Cinico, habitaua nelle entrate delle porte, ò sotto i portici, mendicando il suo cibo. Riuoltandosi in vna botte, quando era voltata: per sollazzo soleua dire, che haueua la casa volubile, & che sicondo i tempi si mutaua, perche al tempo del freddo voltaua la bocca al mezzo dì, & nella state al settentrione. Sendo tutti gl'altri philosophi di quel tempo, andati à trouare Alessandro Magno , lui non andò, ma Alessandro andò à trouar lui. Trouollo che staua à consolarsi al sole. Domandollo, se hauessi bisogno d'alcuna cosa. Al quale subito Diogene rispose, che di gratia mitilieui vn poco dinãzi al sole. Dicono che di questa risposta Alessãdro ne fù in modo ammirato & dilettato, che schernendolo gl'amici, & mordendolo per sollazzo, rispose loro: Io certamente, s'i non fussi Alessandro , nõ vorrei esser altro che Diogene . Dicesi che hauendo vna uolta veduto vn fanciullo, che presa l'acqua con mano beeua, gittò via subito vna tazza che vsaua à bere, dicendo che la natura gli haueua data la mano, à ciò fare assai commodo istrumento. Visse quasi anni 90. Vedi Plutarco nella vita di Alessandro , & Laertio Diogene .
    CRATE Tebano per poter meglio attendere à la Filosofia, gittò in mare gran somma d'oro, dicẽdo, Andate in mal'hora cupidità: piu presto sumergerò & annegherò voi, che io voglia esser annegato da voi: ne stimò poter insieme possedere oro & virtù. Autore Cicerone ne Paradossi.

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer