Full text: Rouillé, Guillaume: PRIMA PARTE DEL PRONTVARIO DE LE MEDAGLIE DE PIV ILLVstri, & fulgenti huomini & donne, dal principio del Mondo insino al presente tempo, con le lor vite in compendio raccolte

142.

Figure
Type: drawing

    TRASIBVLO discacciato da i trenta Tiranni, in esilio, hauendo giudicato bene mettersi à fare qualche cosa degna per salute della patria, & di tutti i suoi anchora con pericolo, ragunati assai sbanditi, con la sua virtù & potenza, s'aquistò la ritornata in la patria, hauendo prima ottenuto vn decreto della plebe, dello scancellare tutte l'ingiurie da l'vna parte & da l'altra. Cosi discacciati i Tiranni, lo stato popolare fù restituito à gl'Atheniesi l'anno del mondo 3558. & innanzi à Christo 404. Iustino nel li.5. Plutar. in Pelopid. Cicero. in Filip. & Senofon. li.4.
    EPAMINONDA fù Capitano fortissimo de Tebani, circa gl'ãni del mõdo 3590. & innãzi à Christo 372. Pelopida à costui solo mai potette persuadere che da se pigliassi cosa alcuna. Fù incerto se egliera miglior huomo che Capitano, ò miglior Capitano che huomo. Esercitò gl'vfici suoi in tal modo, che nõ si giudicaua che lui ne riceuessi tãto ornamẽto & gloria, quãto ne daua alla dignità era à tutti mirabile dõde fussi venuta tãta peritia d'arte militare à huomo nato tra le lettere. Ferito & mezzo morto, domãdò à circustãti se l'inimico prese lo scudo che gl'era caduto: & essendoli portato, l'abbracciò et baciò come compagno di sue fatiche, & di sua gloria. E dinuouo domandato, quali de duoi eserciti hauessino vinto, & hauendo sentito, i Tebani, come tutto rallegrato, spirò l'anima, hauendo combattuto co i Lacedemoni accanto à Mantinea . Iustino nel lib. 6. Plutarc. nella vita di Pelopide , & Cicero. nella episto. à Luceio.

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer