Full text: Erizzo, Sebastiano: DISCORSO DI M. SEBASTIANO ERIZZO. Sopra le Medaglie de gli Antichi.

895.

La qual Concordia fù cagione, che si leggesse quella iscrittionc dentro alla corona Ciuica, nel riuerso della presente moneta, SALVS GENERIS HVMANI EX S. C . quasi che la Concordia nata infra i principi della Republica Romana, fosse la salute del genere vmano. Per la corona ciuica, intendendosi la Salute. conciosia, che detta corona si attribuisse à colui, che hauesse saluati i cittadini. Ond'è, che quella fosse un segno di salute. Ora, che da questa cõcordia nascesse la salute del genere umano, noi potremo vedere da una bellissima medaglia in oro di Augusto, laquale ha da una parte la testa di esso Cesare Augusto, con tale iscrittione d'intorno, C. CAFSAR. DIVI.F. IMP. COS. III. VIR.R.P.C . cioè Triumvir. Reipublicę. Constituendę, & ha dall'altra tre mani in fede, insieme cõgiunte, le quali infra di esse stringono il caduceo, le fasei Consulari, e da una parte vedesi la palla del Mondo, e dall'altra una Secure, con tale iscrittione intorno, SALVS GENERIS HVMANI . Onde, per le tre mani giunte insieme si dimostra la Concordia del Triumvirato di Cesare, di M Antonio, e di M. Lepido, dalla qual Concordia nasceua la falute del genere vmano. Per il caduceo s'intende la pace nascente da tale Concordia, per le fasci Consulari, e la secure, la podestà Imperatoria, per la palla del Mondo, il gouerno di quello. Dalle quali note si trae cotal significamento, che Cesare Augusto essendosi insignorito del Mondo, & hauendolo parificato, apportasse pace, e Concordia à tutti i cittadini Romani, dalla qual Pace e Concordia, nasceua la Salute del genere vmano. Si cnme ancora noi vediamo in un'altra moneta, in argento, di M Lepido, che ha da una parte la sua testa, con la iscrittione, che lo dimostra, & ha dall'altra due mani in fede, insieme cõgiunte, infra lequali vedesi il caduceo, le quali note significano medesimamente la Concordia, e la Pace da quella nascente, che era ne i Triumviri di sopra detti, cio è fra Cesare Ottauiano, Marc' Antonio, e M. Lepido. Vedesi parimente una bellissima medaglia in rame, di Augusto, che ha da una parte la sua testa, cõ tale inscrittione. CAESAR. AVGVSTVS. PONT. MAX. TRIBVNIC. POT . Ha per riuerso una bella corona Ciuica entro alla quale leggonsi le sudette lettere. SALVS. GENERIS. HVMANI . La quale si puo giudicare essere stata battuta nel medesimo tempo.
    LA MONETA in argento di M. Emilio Lepido, ha da una parte, un carro trionfale, tirato da quattro caualli, sopra il quale vedesi una figura trionfante, che nella destra tiene un segno militare, con tale iscrittione intorno, M. LEP. IMP. ER. PRO. COS . Ha per riuerso vna gran figura d'una Vittoria alata, la quale con la sinistra porta una palma in spalla, e nella destra tiene una corona, la qual Vittoria sta sopra un rostro di naue, & vi si leggono queste tletere, III. VIR. R. P. C . Questa moneta fù battuta in Roma, l'anno medesimo della città Dccx. sotto l' Imperio di Cesare Augusto, in tempo, che M. Emilio Lepido, trionfò come Proconsolo della Spagna. Conciosia, che noi ritrouiamo scritto ne i trionfi Capitolini,
che

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer