Full text: Erizzo, Sebastiano: DISCORSO DI M. SEBASTIANO ERIZZO. Sopra le Medaglie de gli Antichi.

79.

Figure
Type: drawing

Note: Further links to external Census database:

  · Census ID10025473: »Denarius of Augustus / Altar (RIC 54)«


    LA MEDAGLIA d'Augusto
Note: Further links to external Census database:

  · Census ID10025473: »Denarius of Augustus / Altar (RIC 54)«

, in argento, d'ottimo maestro, senza lettere intorno alla testa Ha dall'alte vn'ara; nel frontispicio della quale si leggono tali lettere scritte, FORT. RED. CAES. AVG. S. P. Q. R. cioè. Fortunae. Reduci. Cęsaris. Augusti. Senatus. Populusq́;. Romanus. Questa medaglia fu battuta in Roma ad onore di Augusto, per memoria del suo ritorno à Roma di qualche impresa, ouer di qualche prouincia. Conciosia cosa, che'n tali tempi il popolo Romano sempre pregasse gl'Iddij, che mantenessero il Principe in felicità; & facessero voti ancora per la sua salute, come altroue detto habbiamo. Di che fa mentione Tranquillo nella vita d'Augusto con tali parole. Reuertentem ex prouincia non solum faustis ominibus, sed & modulatis carminibus prosequebantur. Obseruatum etiam est, ne quoties introiret vrbẽ, supplicium de quoquam sumeretur. Quell'ara dal rouescio di tale medaglia
Note: Further links to external Census database:

  · Census ID10025473: »Denarius of Augustus / Altar (RIC 54)«

, con le lettere, dimostrano, che'l Senato & popolo Romano fece voto alla Fortuna Reduce, per la salute & per lo felice ritorno di Cesare Augusto. Ma di quest'ara consecrata alla Fortuna Reduce, per lo ritorno di Augusto in Roma, noi vediamo il testimonio chiaro in Dione, al lib. 54. dal qual luogo scorgerassi la cagione, per la quale fu ad Augusto la presente medaglia battuta: il qual scriue in questo modo. Ob reditum eius, ac propter ea quae absens egisset, multa ac varia in honorem eius decreta sunt: quorum ille nihil accepit, nisi quòd Fortunae Reduci aram consecrari, diemq́; sui reditus inter ferias referri, & Augustalia dici passus est. Cum nihilominus magistratus populusq́; in hoc essent, vt obuiam ipsi prodirent, noctu in vrbem inuectus est: postridie Tiberio Praetorios honores dedit. &c. Adunque l'ara che in questo riuerso uediamo, è quella di cui fa in questo luogo mentione Dione, la quale fu dal popolo Romano consecrata alla Fortuna Reduce, per lo ritorno di Augusto, l'anno ab vrbe Condita. 735. Il simolacro della Fortuna Reduce si uede in molte medaglie in rame de gli Imperadori.
Figure
Type: drawing

Note: Further links to external Census database:

  · Census ID10018855: »Denarius of Augustus / Horseman (RIC 199)«


    LA MEDAGLIA di Augusto
Note: Further links to external Census database:

  · Census ID10018855: »Denarius of Augustus / Horseman (RIC 199)«

, in argento con lettere tali. AVGVSTVS. DIVI. F . Ha dall'altro lato vn cauallo corrente con vna figura armata sopra, che nella sinistra porta vn'arme: & di dietro si ueggono le insegne militari, con lettere intorno, che si leggono. C. CAES. AVGVST. F . cioè Caius Caesar Augusti filius. Questa medaglia fu battuta in Roma ad onore di Augusto: & credo fosse fatta in tempo, che Augusto mandò Gaio suo nepote & adottiuo figliuolo all'impresa dell'Armenia, vedendosi la figura armata di Gaio à cauallo con i segni militari, che corre à tale espeditione. Percioche Augusto hebbe di Agrippa & di Giulia tre nepoti, Gaio & Lucio, & Agrippa,
& due
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer