Full text: Erizzo, Sebastiano: DISCORSO DI M. SEBASTIANO ERIZZO. Sopra le Medaglie de gli Antichi.

71.

ta in onor suo, dinanzi alla quale si sacrificaua dal popolo Romano, uotandosi, & giurando ancora sotto il nome di Cesare. Dalle quai tutte cose noi possiam giudicare, che la presente medaglia fosse ad Augusto battuta in tempo della consecratione del padre morto; tanto piu uedendosi in quella Augusto giouinetto.
Figure
Type: drawing

Note: Further links to external Census database:

  · Census ID10025208: »Denarius of Augustus / Mars (RIC 150)«


    LA MEDAGLIA di Augusto
Note: Further links to external Census database:

  · Census ID10025208: »Denarius of Augustus / Mars (RIC 150)«

, in argento, senza corona in testa, in età alquanto piu matura, con lettere tali. S. P. Q. R. CAESARI. AVGVSTO . Ha per rouescio una figura di un soldato con l'elmo in testa, che nella destra mano tiene un uessillo militare, & nella sinistra una certa mazza, intorno alla qual figura si leggono lettere tali. I. O. M. SACR. VOT. P. SVSC. PRO. SAL. ET. RED . Le quali lettere io giudico, che s'habbiano à leggere in questo modo. Ioui. Optimo. Maximo. Sacrum. Vota. Publica. Suscepta. Pro. Salute. Et. Reditu. Questa medaglia fu battuta in Roma, per gloria di Augusto, & doppo il suo ritorno da qualche impresa di guerra, & penso dapoi la vittoria, ch'egli hebbe contra Bruto & Cassio ucciditori del padre Cesare, della qual guerra & vittoria scriue Suet. uella sua vita in questa forma. Inita cum Antonio & Lepido societate Philippense quoque bellum quanquam inualidus atque aeger duplici pręlio transegit: quorum priore castris exutus vix ad Antonij cornu fuga euaserat: nec successum victoriae moderatus est. sed capite Bruti Romam misso, vt statuae Caesaris summitteretur, splendidissimũ quenque captiuum non sine verborum contumelia secuit. &c. Et perche Augusto ritornò à Roma da vna guerra molto pericolosa sano & saluo, per gli voti, che publicamente s'erano presi per la sua salute. Però in Roma gli fu la presente medaglia
Note: Further links to external Census database:

  · Census ID10025208: »Denarius of Augustus / Mars (RIC 150)«

battuta. I qualì uoti si faceuano à Gioue Ottimo Massimo, quando il Principe ritornaua à Roma da qualche pronincia, ouero da qualche impresa di guerra sano & saluo, si come scriue Suetonio di Augusto; dicendo, che in tempo di tal ritorno tutti della città l'andauano ad incontrare, & accompagnauanlo fino à casa; sempre cantando & pregando gl'Iddij, che lo mantenessero in somma felicità. Osseruarono ancora sempre di non giustitiare alcuno, quando tornando di tali luoghi il Principe entraua nella città. Quelle lettere intorno alla testa di molte medaglie d'Augusto
Note: Further links to external Census database:

  · Census ID10025208: »Denarius of Augustus / Mars (RIC 150)«
  · Census ID10041579: »Aureus of Augustus / Mars (RIC 149)«

, cosi in argento come in oro, nel terzo caso. S. P. Q. R. CAESAR. AVGVSTO . dimostrano assai chiaro, che le medaglie anticamente si battessero à particolar gloria & onore de i Principi Romani, & non per monete, si come in molte altre medaglie d'altri Imperatori vediamo. Sopra che noi à sofficienza nel nostro discorso ragionato habbiamo. Trouasi un'altra medaglia di Augusto
Note: Further links to external Census database:

  · Census ID10040722: »Denarius of Augustus / Cippus (RIC 358)«

, in argento, che ha per rouescio una corona ciuica, dentro alla quale si leggono queste lettere abbreuiate. I. O. M. S. P. Q. R. V. S. PR. S. IMP. CAE. QVOD. PER. EV. R. P. IN. AMP. ATQ. TRAN. S. E . Lequali let-
tere
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer