Full text: Erizzo, Sebastiano: DISCORSO DI M. SEBASTIANO ERIZZO. Sopra le Medaglie de gli Antichi.

70.

formam redactam, vt feraciorem, habilioremq́ue annonae vrbicae redderet, fossas omnes, in quas Nilus exaestuat, oblimatas longa uetustate detersit. Per l'animale del Cocodrilo, che in tal medaglia
Note: Further links to external Census database:

  · Census ID10036075: »Denarius of Augustus / Crocodile (RIC 545)«

si uede, è significato l'Egitto, si per hauerui quella prouincia molti di questi animali, come ancora perche gli Egittij adorarono principalmente il Cocodrilo, & questo animale infra le altre cose sacre appresso quella natione, haueua luogo. & la cagione è percioche essi Egittij adorauano Iddio sotto l'imagine del Cocodrilo: cõciosia, che solo infra gli animali si ritroui essere senza lingua. Il che attribuiscono à diuinità. Però che ancora ne i simboli di Pithagora si contiene, che fa mestieri sopra tutto raffrenare la lingua, accioche imitiamo Dio. Il medesimo segno del Cocodrilo noi in altre medaglie
Note: Further links to external Census database:

  · Census ID10018121: »Dupondius of Augustus (Octavian and Agrippa / Crocodile, RIC 154)«

di rame uediamo, & specialmente nella medaglia, che da una parte ha le due teste d'Augusto, & di M. Agrippa con la corona rostrata, & dall'altra parte il Cocodrilo legato con una catena ad una palma, la qual medaglia ancora ci dimostra questa vittoria di Augusto dell'Egitto. Di questa corona rostrata ouer nauale di M. Agrippa rende testimonio Virgilio con quel verso.
Tempora nauali fulgent rostrata corona,

   Del Cocodrilo di Egitto fa Martiale P. mentione al lib. 3. Epig. 51. burlando la bruttezza di una uecchia con questi versi.
Dum comparata rictibus tuis ora
Niliacus habeat Crocodilus angusta.
Figure
Type: drawing

Note: Further links to external Census database:

  · Census ID10052655: »Denarius of Octavian / Temple (RRC 540.2)«


    LA MEDAGLIA di Augusto
Note: Further links to external Census database:

  · Census ID10052655: »Denarius of Octavian / Temple (RRC 540.2)«

, in argento senza corona in testa, & in età molto giouenile, con lettere tali. IMP. CAESAR. DIVI. F. III. VIR . . . . Ha dall'altra parte vn Tempio sopra quattro colonne fondato, nel frontispicio del quale si vede vna stella, con tale iscrittione sopra il detto Tempio. DIVO. IVL . cioè. Diuo. Iulio. Dentro il qual Tempio si uede vna figura velata d'una Deità, che tiene non so che in mano; à canto al qual Tempio sta vn'ara col foco acceso, & d'intorno poi si leggono lettere tali. COS. ITER. DESIG . cioè Consul. Iterum. Et. Tertio. Designatus. Questa medaglia fu battuta in Roma per onore di Augusto nel suo Consolato quarto. & giudico gli fosse fatta nel principio del suo imperio, in tẽpo ch'essendo morto Giulio Cesare suo padre, fu da Augusto consecrato, & posto nel numero de gli Iddij; alquale Cesare fu dedicato vn Tempio, si come noi in questa medaglia uediamo, doue si scorge il Tempio di Cesare suo padre con la figura dentro di esso Cesare, & con la iscrittione. DIVO. IVL . & con la stella di sopra, dimostrante la stella crinita, ouer cometa, che doppo la morte di esso Cesare per sette giorni continui apparue in Roma, creduta in quel tempo essere l'anima di Cesare, che fosse stata riceuuta in Cielo, si come scriue Sueto. Si uede etiandio appresso questo Tempio l'ara di Cesare da Augusto edifica-
ta in
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer