Full text: Erizzo, Sebastiano: DISCORSO DI M. SEBASTIANO ERIZZO. Sopra le Medaglie de gli Antichi.

492.

Figure
Type: drawing

    IL MEDAGLIONE di Antonino Caracalla, di metal giallo, Greco, con tutto il petto, con lettere tali. AΥT. K. M. AΥ. ANTΩNEINOC. CEB . cioè. Imperator Caesar. Marcus. Aurelius. Antoninus. Augustus. Ha per riuerso vna gran figura armata, che nella destra mano porta vna Vittoria, & con la sinistra s'appoggia ad vn'asta; la qual figura ha sopra la testa vn'aquila cõ le ali aperte, che tiene nel rostro una corona, & fra i piedi un'altra corona, la quale pone in capo alla detta figura; à i cui piedi poi si ueggono giacere due Prouincie. Et intorno si leggono lettere tali Greche. ΚΟΜΟΔΟΥ. ΚΕ. ΑΝΤΩΝΕΙΝΟΥ. ΛΑΟΔΙΚΕΩΝ. ΝΕΩΚΟΡΩΝ . Si veggono poi certe altre lettere frammentate. . . ΔΟΓΜΑΤΙ. CΥΝΚΛΗΤΟΥ . Questa medaglia fu battuta da i Neochori Laodicensi à perpetua memoria di questo Principe; della qual città di Laodicea fa mentione Plinio al lib. v. cap. XXIX. Celeberrima urbs Laodicea imposita est Lyco flumini, latera alluentibus Asopo & Capro, appellata primo Dispolis, dein Rhoas. Il medesimo al lib. VI. CAP. XXVI. Praeterea habet in extremis finibus Laodiceam ab Antiocho conditam. La qual medaglia io giudico, che fosse battuta à Caracalla in tempo della uittoria ch'egli hebbe contra gli Armeni & contra i Parti, della qual uittoria Elio Spartiano fa mentione nella sua vita.
    Post hoc ad bellum Armeniacum, Parthicumq́ conuersus ducem bellicum, qui suis competebat moribus, fecit.
   Et poco piu à basso. Dein per Cadusios fines Babylonios ingressus tumulta riè cum Parthorum Satrapis manum contulit, feris etiam bestijs in hostes immissis. Datis ad Senatum quasi post victoriam literis, Parthicus appellatus est. I quali luoghi noi di sopra ancora citati habbiamo. Fu cognominato questo Principe Arabico, Adiabenico, Partico, Massimo, Britanico, Germanico. La figura in piedi armata è Caracalla, à i cui piedi si veggono le due Prouincie dell' Armenia & della Parthia superate. L'aquila, per la quale s'intende, come noi dicẽmo l'Imperatoria maestà, pone à questo Principe una corona in testa per la vittoria di tale impresa, tenendone nel rostro vn'altra; laqual aquila ancora, come quella che era da i Romani vsata nelle insegne militari, si può dire, che per tal vittoria coronasse il suo Imperadore. Ma le lettere intorno. ΚΟΜΟΔΟΥ. ΚΕ. ΑΝΤΩΝΕΙΝΟΥ . cioè. Commodi & Antonini, non so à che fine sien poste nel riuerso di questa medaglia, non hanendo qui che fare il nome di M. Commodo. Queste altre lettere. ΔΟΓΜΑΤΙ. CΥΝΚΛΗΤΟΥ . Suonano in lingua latina. S. C . cioè. Senatus. Conlulto. La congiuntione KE . Che scriuer si doueua con AI . si vede con E, per l'ignorantia dello scultore, che fece di tale medaglia il conio; si come io ho ancora ueduto in alcun' altra.
IL

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer