Full text: Erizzo, Sebastiano: DISCORSO DI M. SEBASTIANO ERIZZO. Sopra le Medaglie de gli Antichi.

441.

   Di questi ancora celebrati da Augusto fa fede Plinio al lib. VII . & Suetonio nella sua vita, & appresso le medaglie di esso Augusto. Et in questi giuochi à tal tempo furono cantati quei versi Secolari, composti da Horatio poeta, de i quali noi poco piu oltre parleremo. Doppo Cesare Augusto i Principi successori veggonsi hauer celebrati questi giuochi Secolari, piu ad arbitrio loro, che per cagione di religione, non osseruando quell'ordine religioso de i cento e dieci anni. Percioche Claudio Cesare primo doppo Augusto fece i detti giuochi l'anno DCCC . doppo Roma edificata insieme con L. Vitellio Consolo. I settimi giuochi Secolari fece l'Imperadore Domitiano, essendo in sua compagnia Consolo L. Minucio Rufo, l'anno doppo Roma edificata. DCCCXLI . Di che rendono chiaro testimonio Tranquillo nella sua vita, & varie sue medaglie, che lo dimostrano. Ma gli ottaui giuochi Secolari fecero gli Imperadori L. Settimio Seuero, con M. Aurelio Antonino, & con Geta suoi figliuoli, essendo L. Fabio Cilone, & M. Annio Libone Consoli, l'anno doppo Roma edificata. DCCCCL VII . De i quali Erodiano disopra allegato fa mentione, & Dione ancora, nella vita di Seuero, all'età sua scriue quegli essere stati fatti. Di che rende etiando testimonio la presente medaglia, nel cui riuerso si vede Seuero, con li dui figliuoli, & altre figure sacrificare dinanzi à quell'ara; à canto alla quale si vede il fiume Teuere, che ci rappresenta l'ara del loco in quegli antichi tempi chiamato Terento, doue si vede il Teuere, dinotante quest'ara essere stata vicina al sopradetto fiume di che ci fa chiari l'iscrittione. SECVLARIA. SACRA . Et vedesi ancora vn'altra medaglia in rame di Seuero; nellaquale dall'vno & l'altro lato si leggono queste lettere. SEVERVS. PIVS. AVG. P. M. TR. POT. XII. COS. III. LVD. SAEC. FEC . Et io ho ancora appresso di me vna medaglia di Seuero, in rame, piccola, con tale iscrittione intorno la testa; SEVERVS. PIVS. AVG. GER . . . Ha per riuerso vn bellissimo Tempio, dinanzi al quale veggonsi sei figure, che fanno un sacrificio, & ui è vn'altra figura, che percote vn tauro, che è la vittima da sacrificarsi, con lettere, che per esser logore dall'antichità non si possono leggere; laqual medaglia col detto sacrificio pottia essere stata battuta in tempo, che furono celebrati i giuochi Secolati. Doppo Seuero negano alcuni istorici, essersi piu celebrati questi giuochi Secolari; percioche il corso de i cento e dieci anni venne à finire sotto l'Imperio di Costantino Principe Christiano. benche si rittoui appresso Capitolino, Eusebio, Cassiodoro, Eutropio, & altri, che i noni giuochi Secolari furono celebrati da i Filippi Imperadori, cioè padre & figliuolo, l'anno medesimo doppo Roma edificata, i quali giuochi furono fatti da Filippo padre nel Consolato suo terzo, & da Filippo figliuolo nel secondo suo Consolato. di che ne fanno fede le molte sue medaglie in rame, & in argento, con l'iscrittione dal riuerso, che lo dimostia, come noi possiamo vedere in questo libro; & etiandio la medaglia di Marcia Otacilia, c'ha per riuerso l'Ippopotamo animale del Nilo, mostrato in Roma ne i detti giuochi Secolari. Et ancora quelle medaglie
di Filippo,

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer