Full text: Erizzo, Sebastiano: DISCORSO DI M. SEBASTIANO ERIZZO. Sopra le Medaglie de gli Antichi.

415.

quod primum conditum in Latio stirpis Romanae Lauinium. nam ibi Dij Penates nostri. Del qual Lanuuio scriuono parimente Dionisio Alicarnasseo, Macrobio, Valer. Massimo. & Varrone altroue. Lanuuio da principio fù Municipio de' Romani, del qual Municipio fa mentione Cicerone nella Oratione pro Murena. Ma dapoi questa città di Lanuuio fù fatta di Municipio Colonia da Cesare Dittatore. Della quale scriue in questa forma Onufrio Panuinio, nel suo trattato delle Colonie Romane. Lanuuium Colonia ex municipio vetere facta est à C. Cesare dictatore, vt tradit Frontinus sic. Lanuuium muro ductum, colonia deducta à diuo Iulio. Ager eius in limitibus Augusteis pro parte est adsignatus militibus veteranis, & pro parte Virginum Vestalinm lege Augustana fuit adsignatus. Sed postea Imper. Hadrianus colonis suis agrum adsignari iussit. Et questa città di Lanuuio fu da prima fatta Municipio Romano, l'anno ab Vrbe condita CDXVI . Ma quello che significhino i due tori con la figura che gli caccia, noi in altre espositioni di medaglie habbiamo a bastanza dichiarato. Al qual proposito diremo ancora, di hauere appresso di noi una rara medaglia antica, in rame, grande dello stesso Commodo, con la pelle leonina in testa, sotto cui vedesi la claua, con tali lettere intorno. L. AEL. AVREL. COMM. AVG. P. FEL . Ha dall'altro lato due tauri, ouer boui giunti al giogo, dietro à i quali vedesi la figura ignuda di vn'Ercole, che nella sinistra tiene la claua, & con la destra s'appoggia ad vno aratro, tenendoui ancora sopra il destro piede; & vi si legge d'intorno cotale iscrittione. HERC. ROM. CONDITORI. P. M. TR. P. XVIII . Et di sotto COS. VII. P. P. SC . cioè Herculi. Romano. Conditori. La qual medaglia fu battuta per adulatione à Commodo, pareggiandolo à Romolo fondatore di Roma; & la figura dell'Ercole dietro à quegli animali è Commodo in simolacro di Ercole, chiamato edificatore della città. Ma perche vi si ueggano quelli due animali, noi di sopra in Augusto dichiarato habbiamo, col testimonio di Varrone; cioè che i Romani anticamente nell'edificare le città, & cosi quelle Colonie, che essi conduceuano, circoscriueuano il loco, doue uoleuano quelle edificare con l'aratro, tirando vn solco con quello, giugnendo insieme sotto il giogo vn tauro & vna vacca. Donde noi vediamo, che volendo adulare con tale riuerso à Commodo edificatore di Roma, figurauano per allusione il tauro & la vacca sotto il giogo: & esso Commodo in simolacro di Ercole finsero tirare il solco, con la iscrittione. HER. ROM. CONDITORI .
LA MEDA-

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer