Full text: Erizzo, Sebastiano: DISCORSO DI M. SEBASTIANO ERIZZO. Sopra le Medaglie de gli Antichi.

378.

Ima petens, &c.

   Et nell'istesso libro, piu innanzi.
Tum Reges, asperq́; immani corpore Tybris,
A quo pòst Itali fluuium cognomine Tybrim
Diximus, amisit verum vetus Albula nomen.

   Soggiugne poi in vn'altro loco del medesimo libro.
Quas poenas mihi Turne dabis? quàm multa sub vndas
Scuta virum, galeasq́,, & fortia corpora volues
Tibri pater?

   Ma Ouidio P. poi, al lib. 2. de i Fasti.
Albula quem Tyberim mersus Tyberinus in vndis
Reddidit, hybernis sorte tumebat aquis.

   Et ancora al lib. 5.
Tybris arundiferum medio caput extulit alueo.

   Si come il sudetto Virgil. ancora al lib. primo della Georgica fa mentione.
Dij patrij in digetes, & Romule, Vestaq; mater,
Quae Tuscum Tyberim, & Romana palatia seruas'.

   Et poi al 2. libro dell'Eneida.
Ad teiram Hesperiam venies, ubi Lydius arua
Inter opima virum leni fluit agmine Tybris.
Illic res lętae, regnumq́ue, & regia coniux
Parta tibi. &c.

   Molte altre medaglie si ritrouano grande & mezane, in rame, & in argento segnate ne i loro riuersi del fiume Teuere, lequali, per essere à cadauno note, lascio da parte, Ma ritrouasi la medaglia in rame di questo Principe, di mezana grandezza, la quale io ho ancora appresso di me, che ha da vna parte la sua testa, con tale iscrittione intorno. M. ANTONINVS. AVG. GERM. SARM. TR. P. XXXI . Ha per riuerso una galera col suo ordine di remi, & figure, con queste lettere intorno. IMP VIII. COS. III. FELICITATI. AVG. P. P. S. C . Et ritrouasi etiandio questa galera con le vele piene. La qual medaglia fù battuta ad Antonino, attribuendogli la Felicità, per tal segno della galera. si come fu battuta anco ad Adriano, con l'istesso significamento, per il riuerso della galera, con la medesima iscrittione. Onde in conformità gli fu parimente battuta dalle città della Grecia un'altra medaglia, in rame che da un lato hauea la testa di Antonino, cõ lettere tali. AΥT. K. M. AΥPH. ANT.. NINOC . cioè. Imp Caesar M. Aurel. Antoninus. Ha per riuerso vna galera, col suo ordine di remi, & sei figure, co i segni militari, & vn'Aquila dentro di essa. con questa iscrittione. AMACTPIANΩN . La quale gli fu battuta da i popoli Amastriani.
LA ME-

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer