Full text: Erizzo, Sebastiano: DISCORSO DI M. SEBASTIANO ERIZZO. Sopra le Medaglie de gli Antichi.

366.

tempo quando doppo la prima espeditione, che fece solo L. Vero fratello cõtra i Parti di consenso del Senato, essendo nata vn'altra guerra Marcomannica, furono poi ambi i fratelli Lucio & Marco nel Senato disegnati capitani contra i medesimi Parti & Marcomanni solleuati. & credo che questo sia vn parlamento de i due Principi à i Capi delle legioni, & una prouisione ordinata à tal'impresa: perche in tal medaglia si veggono li due Principi armati in guisa di ordinare, & prouedere à tal'impresa, & i capi armati delle legioni, & con le insegne militari attenti à questo parlamento. Et tanto piu poi possiamo cio credere, quanto perche se ritroua un'altra medaglia, in rame, del detto Imperatore, con tale iscrittione intorno la testa. M. ANTONINVS. AVG. TR. P. XXIIII . Ha per riuerso sei figure, tre delle qua li sono sopra un palco, & uedesi l'Imperatore dinãzi che alzando il destro braccio par che faccia un parlamento a tre altre figure di soldati, che stanno ad ascoltarlo con i segni militari in mano. con tale iscrittione di sotto ADLOCVT. AVG . cioè Adlocutio Augusti, & intorno si leggono queste altre lettere COS. III. & S. C . al basso. la qual medaglia fu battuta in tempo di parlamento publico, che fece l'Imperatore a i capi delli esserciti, in occasione di qualche impresa di guerra.
Figure
Type: drawing

    LA MEDAGLIA di M. Antonino, grande, & di bel metallo, Greca, con tutto il petto, con lettere tali. Μ. ΑΥΡΗΛΙΟC. ΑΝΤΩΝΕΙΝΟC. CΕΒ . cioè M Aurelius. Antoninus. Augustus. Ha per riuerso vna bellissima figura di vn'Orfeo sedente con una cetera, ouero con un musicale istrumento in mano, che suona; & intorno ui sono molti animali, che stanno ad ascoltar la musica: & sono, per quanto si discerne, al numero di quattordici, tutti varij, & esso Orfeo tiene amendue li piedi sopra un corpo morto d'huomo o d'animale, che si sia. La varietà de i detri animali, come si uede, è tale. Prima ui si uede vn Leone, vna Tigre, un Bue steso per terra, un Cauallo, un Camello, un'Vccello, vn Lupo, vna Grue ò Cigogna, vna Scimia, una Volpe, vno Ariete, & vn Capro; medaglia certo marauigliosa & molto rara. Questa non fu battuta in Roma, ma da alcuna delle città della Grecia soggetta al Romano Imperio per onorare, ouero per adulare questo Principe; la qual città noi non ueggiamo in tale medaglia con lettere espressa. Ma noi sappiamo che M. Antonino filososo, non solo per santità di uita, come scriuono le istorie, ma etiandio per dottrina, & per gli studij della filosofia fu Principe, che auanzò tutti gli altri auanti di lui. Onde per questo Orfeo musico sonante con la cetera, noi dobbiam'intendere vn'huomo saggio & di tutte le gratie ornato. Percioche la cetera musicale fu presa da gli antichi per la uìrtù mortale. Conciosia cosa che misteriosamente i Poeti ci dimostrino, che Orfeo con la musica, & col soaue concento, cioè con le
X belle

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer