Full text: Erizzo, Sebastiano: DISCORSO DI M. SEBASTIANO ERIZZO. Sopra le Medaglie de gli Antichi.

331.

glie di Homero P. con uarij riuersi. Per quella uerga di Escolapio col serpente, che dirimpetto vi si vede, noi possiamo perauentura giudicare, che volessero intendere, questo Principe essere saluatore del mondo, adulãdoli di quella maniera, che in altre medaglie si vede; si come vediamo in vna medaglia di Augusto in oro, dal cui riuerso è vna corona Cinica, entro alla quale leggesi tale iscrittione. SALVS. GENERIS. HVMANI . Et ancora in un'altra grãde di metallo del detto Augusto, c'ha parimente dal riuerso una Corona Ciuica con la medesima iscrittione.
Figure
Type: drawing

    LA MEDAGLIA di Antonino Pio, grande, & di bel metallo, senza corona in testa, & doppo la sua morte battuta, con lettere tali. DIVVS. ANTONINVS Ha per rouerso vn bellissimo edificio, che ha la base ampia & larga, & si va verso la cima ristrignendo; & è adornato di varie statoe & figurine intorno; & ha nella cima vna quadriga di caualli, con S C & altre lettere tali intorno. CONSECRATIO . Questa medaglia fu battuta per memoria di Antonino doppo la sua morte, & è in età senile; come dimostra la esfigie sua; & per quãto si può giudicare, nella età della sua morte, che di anni settanta gli fu fatta per onore; percioche morto fu chiamato dal Senato DIVO , & fu consacrato. Del quale scriue Giulio Capitolino. Cum iucunditate à senatu DIVVS est appellatus, cunct s certatim adnitẽtibus; cùm omnes eius pietatem, clementiam, ingenium, sanctimoniam laudarent. Decreti sunt etiam omnes honores, qui optimis Principibus an te delati sunt. Meruit & flaminem, & Circenses, & templum, & sodales Antonianos. Qui si vede, che Antonino fu chiamato Diuo doppo la sua morte, & fu consecrato, & gli fu constituito vn Tempio. Il bello edificio, che dal riuerso della sua medaglia si vede è quel rogo funerale, che doppo morte, nella consecratione de gli Imperadori, cioè nelle loro essequie si faceua. del qual rogo & di quãto intorno à cio si vsaua, scriue pienamente Erodiano, da noi altroue citato. Però tale medaglia gli fu per decreto del Senato fatta, ad onor suo, & per memoria della sua consecratione. Ma se noi vorremo particolarmente intendere la forma di questo rogo funerale, che si faceua nelle consecrationi de gli Imperadori, & in che guisa donauano loro la immortalità, oltre quãto Erodiano copiosamente scriue, produrremo vn luogo di Dione, nella vita di Seuero, che cio dimostra molto chiaramente, il qual facendo mentione delle magnifiche essequie cõ funeral pompa à Pertinace celebrate da Seuero, scriue in questo modo.
   Ita in campum Martium venimus. Hic extructus erat rogus instar tutris, forma triãguli, ebore & auro ac nonnullis statuis ornatus. In summo eius currus inauratus, quo Pertinax olim vehebatur, collocatus erat. In hunc rogum coniectis primò ijs quae allata fuerant parentandi causa lectus imposi-
tus est.

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer