Full text: Erizzo, Sebastiano: DISCORSO DI M. SEBASTIANO ERIZZO. Sopra le Medaglie de gli Antichi.

28.

adottato da lui in luogo di figliuolo, nepote suo di sorella. Et à quel tempo à figliuoli adottiui era consueto porre il nome di quegli, che adottauano. Il qual cognome, Ottauio accettò volentieri. Giudico, che questa medaglia
Note: Further links to external Census database:

  · Census ID10017619: »Dupondius of Octavian / Caesar (RRC 535.1)«

non sia stata battuta in vita di Giulio Cesare, come sono state battute di quelle d'argento, ma doppo morte; prima, perche le lettere dicono, DIVOS. IVLIVS . poi perche la testa di Ottauio, suo figliuolo adottiuo, mostra di essere di maggiore età di quel che si trouaua, uiuendo Giulio: ma credo fosse battuta dal medesimo Ottauio doppo la morte del padre, per rinouare la sua memoria. Percioche allora instituito dal padre erede & adottiuo figliuolo, si fece chiamare ancora egli Cesare; & hauendo preso il gouerno della Repub. Romana, per onorare il padre con eccessiuo titolo & ueneratione, comandò ch'egli fosse deificato, & fatto pari & simile à gli Iddij immortali: tanto più, che in questa medaglia ui si truoua con effigie già inuecchiata; perche morì egli di anni 56. & pare, che sia in età della sua morte anco nella medaglia. Et tanto è lungi dal uero, che quell'altra testa sia di Cesarione suo figliuolo, che scriue Suetonio, che Ottauiano fatto pigliare Cesarione per camino il quale si fuggiua da lui, lo vccise, perche costui andaua dicendo, che era figliuolo di Cesare, & di Cleopatra. Il che fece Ottauiano, non uolendo che si sapesse, che questi fosse figliuolo del padre suo, hauendo anco per auanti in ciò conosciuta la intentione di Cesare. Ma che Augusto doppo la uittoria riceuuta contra Cleopatra & Antonio facesse subito uccidere Cesarione, ne fa chiara fede Dione nel lib. lj. con queste parole. Haec illorum & uita fuit, & exitus. Ex liberis autem eorum Antyllus, quanquam ei erat Caesaris filia desponsata, ac in patris eius sacellum à Cleopatra factum confugerat, statim iugulatus est. Caesario autem in AEthiopiam fugiens, interceptus in itinere, necatus. &c. Onde noi non potremmo dire, che Cesare uolesse, che non pur si conoscesse al suo tempo costui per suo figliuolo, ma che ancora in medaglia fosse per tale tenuto, & onorato dai posteri.
Figure
Type: drawing

Note: Further links to external Census database:

  · Census ID10059977: »Denarius of L Mussidius Longus (Julius Caesar / Cornucopia, Globe, Rudder, Caduceus and Apex, RRC 494.39b)«


    LA MEDAGLIA di Giulio Cesare
Note: Further links to external Census database:

  · Census ID10059977: »Denarius of L Mussidius Longus (Julius Caesar / Cornucopia, Globe, Rudder, Caduceus and Apex, RRC 494.39b)«

, in argento, in età senile, con la corona in testa, senza lettere dalla parte di essa testa, Ha dall'altro lato vn temone, vn corno di douitia sopra il mondo, un caduceo, & il galero del Flamine, ouero il capello Pontificio, con lettere tali intorno. L. MVSSIDIVS. LONGVS . Questa medaglia fu battuta in uita di Giulio Cesare, à speciale onor suo, & si scorge, che gli fosse fatta per adulatione, attribuendogli la signoria del mondo. Quel corno di douitia qui è segno di felicità, il caduceo della pace; il temone con il mondo, significano il gouerno & la signoria dell'uniuerso; cose tutte per gloria di questo Principe in tale medaglia espresse, & poste insieme. Quasi che ci dimostrino, che à Giulio Cesare felice signore del mondo & introduttore della pace, sia stata questa
medaglia
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer