Full text: Vico, Enea: LE IMAGINI DELLE DONNE AVGVSTE INTAGLIATE IN ISTAMPA DI RAME; CON LE VITE ET ISPOSITIONI DI ENEA VICO, SOPRA I RIVERSI DELLE LORO MEDAGLIE ANTICHE. LIBRO PRIMO.

194.

195.
EFFIGIE DI CLAVDIO , RIVERSO DELLA SOPRADETTA. Medaglia prima.


    Ma nella auuersa parte di
Note: Further links to external Census database:

  · Census ID10025047: »Denarius of Claudius / Agrippina Augusta (RIC 81)«
  · Census ID10030489: »Denarius of Claudius / Agrippina Augusta (RIC 81)«

dette medaglie, fu ritratta la propria effigie di Claudio coronata di alloro, con si fatto titolo attorno. TI. CLAVD. CAESAR AVG. GERM. P. M. TR. P. P. P.

196.
STATVA DI VENERE , Medaglia II.


    Et mosso l'istesso Claudio dalla carità della figliuola Ottauia , per questa opera buona di Agrippina , d'hauerle dato marito conueniente, parendogli, che fusse ciò proceduto da sincero amore; & per hauere lei proueduto con la sua generatione d'un' Prencipe alla Republica, la fece figurare in altre
Note: Further links to external Census database:

  · Census ID10030495: »Denarius of Elagabalus / Venus Caelestis (RIC 164)«

medaglie d'argento; nel cui riuerso fosse il simolacro della Dea Venere con l'hasta nella sinistra, & nella destra mano il pomo, noto per il dono, che ella riceuè da Paride Frigio nella sentenza data sopra la bellezza delle tre Dee: & con la stella d'essa Venere , la quale congiugne gli animi de' mariti, & delle mogli ad amarsi l'uno con l'altro, & lettere tali attorno: VENVS CAELESTIS.

197.
SIMOLACRO DI CONCORDIA , Medaglia. III.


    Et perche quasi sempre ne' primi giorni, tra i nuoui sposi si troua Concordia , & pace, essendo ancora costoro nel principio co' gli animi vniti, fu similmente cogniata
Note: Further links to external Census database:

  · Census ID10025904: »Denarius of Nero / Concordia Augusta (RIC 49)«

quest' altra moneta, pur d'argento con la imagine di questa Dea, la quale ha la patera nella destra mano, & nella sinistra il corno di douitia, per significare quello, che dice Sallustio : Concordia paruae res crescunt, discordia maximae dilabuntur. La onde Oratio di questa parlando nel primo libro de' versi, cosi dice.

Tre volte è piu felici,
Color, cui marital nodo congiunge
Tenace si, che non lo rompe mai


Accidente

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer