Full text: Vico, Enea: DISCORSI DI M. ENEA VICO PARMIGIANO, SOPRA LE MEDAGLIE DE GLI ANTICHI DIVISI IN DVE LIBRI.

88.

C on la S tatua sua a sedere, e lettere CONSENSV SENAT. ET EQ. ORDIN. P. Q. R . C on la corona C iuica, & i due imagini del C apricorno segno celeste, con iscrittione DIVO AVGVSTO. S. P. Q. R . C ol D elfino, e temone di naue, e corona di lauro intorno. C on l'altra S tatua di A ugusto , e scritto. DEO AVGVSTO . I n argento sono rare delle medaglie di A ugusto quelle, che hanno la C orona di quercia, e scritto, che dinota il uoto di A ugusto pagato a G ioue O ttimo M aβimo , per la salute publica, quando egli hebbe inteso la rotta di V arro da' G ermani. C on il segno di E merita , fatta C olonia da A ugusto , cio è di M erida città di S pagna della C astiglia nuoua sopra G uadiana fiume. C on il C andelliere, e C orona fatta di capi di B uoi, e que' fuseruoli, o uuoletti, de' quali si adornaua il collo de' T ori, quando d'eβi si faceua il sacrificio a i D ei, e lettere AVGVST . C ol simulacro quadrato del S ole. C ol D elfino all'ancora attorciato, e motto, FESTINA LENTE . C on la S tatua a cauallo, di A ugusto , e scritto S. P. Q. R. IMP. CAESA . C on il ponte del T euere , sopra ilquale sono le Q uadrige, & lettere tali, QVOD VIAE MVN. SVNT . C on le due statue a cauallo ne' capi del detto P onte, & T rofei, con inscrittione sopradetta. P iu rara è con la corona C iuica, e lettere S. P. da un lato; e dall' altro una V ittoria alata con la C orona di quercia in mano, posta sopra la forma del mondo, con questa arrogante iscrittione SALVS GENERIS HVMANI . C on la detta C orona, e medesima scrittura.
   D i T iberio in rame di ogni segno se ne ueggono poche ma meno dell'altre, col T empio dalle città d' A sia , a R oma , & a T iberio edificato.
   Q uelle di C aligula parimente in rame sono tutte rare: ma piu quelle dal tempio di A ugusto col sacrificio, & il simulacro della D ea P ietà dall'altro canto. C on le tre sorelle, G iulia , D rusilla , & A grippina . E con il parlamento a gli esserciti. C osi la medaglia di A grippina sua madre, con il carro tirato da due mule da un lato espresso.
   D i C laudio , le belle di rame C orinthio, e grandi, sono rare, ma piu quella, che per riuerso ha i due corni di douitia, con i tre capi, e lettere, LIBERIS AVG . R are sono ancora di costui quelle d'argento, e d'oro; e cosi di A grippina moglie di G ermanico con le due lettere. S. C. & di A ntonia madre di esso C laudio .
   D i N erone in rame, è raro il M acello: l' A nnona: la N aue rostrata: l' A rco trionfale: il G enio: la sua statua in habito di C itharedo: quella medaglia, che ha per segno la statua di C ibele tirata da' L eoni su'l carro: e quella con il Q uadrigario; la decursione, cio è scorreria: il porto d' H ostia ,

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer