Full text: Vico, Enea: DISCORSI DI M. ENEA VICO PARMIGIANO, SOPRA LE MEDAGLIE DE GLI ANTICHI DIVISI IN DVE LIBRI.

154.

don significati, e belli misterij della naturale filososia? però basti tanto hauer detto delle imagini per le medaglie.

155.
DELLE DIGNITADI, CHE SI RACCOLGONO DELLE MEDAGLIE. CAP. IX .


    COSI PER queste si sa, che D ruso figliuolo di T iberio I mperadore hebbe il digniβimo nome di P ontefice; si come dimostra quella medaglia di rame fatta da T iberio I mperadore con i due nipoti dall'uno de' lati in due corni di douitia tramezati da uno caduceo; e dall'altro con si fatta iscrittione. DRVSVS CAESAR TI. AVG. F. DIVI AVG. N. PONT. TR. POT. II . E D ruso fratello del detto T iberio ', hebbe solamente la I mperatoria dignità di esserciti, non altrimenti, che dimostri la medaglia sua, il cui riuerso è segnato fra le medaglie di rame di C laudio I mperadore al numero quinto, con tale iscrittione. NERO CLAVDIVS DRVSVS CERMAN. IMP . la medesima essendo intorno alla sua effigie. L ucio figliuolo di M. A grippa e da A ugusto adottato, con il nome di C esare hauer tenuta la dignità A ugurale. Q uesta si giudica anco per il seguente epigramma, il quale si legge a M ontese città di S pagna , MVNICIPIVM ALBENSE VARCAONENSE DD. L. CAESARI AVG. F. DIVI IVL. NEPOTI PRINCIPI IVVENTVTIS AVGVRI COS. DESIGNATO C. DEDICAVIT . I l che si comprende ancor per il lituo, e per l'acerra uaso che 'adoperaua a sacrificare, scolpiti nel riuerso d'una medaglia di A ugusto con le due statue, cio è di esso L ucio , e di G aio ; con gli scudi, e le haste indorate, riceuuti nella prima lor giouentù da' C auellieri R omani, e doppo la morte loro posti nella C uria con le lor statue, si come testifica D ione nel lib. 55. E t il L ituo esser proprio de gli A uguri, lo dichiara C icerone nel primo de' D iuin. dicendo. Q uid lituus iste uester ( quod clariβimum est insigne auguratus ) unde uobis est traditus? L aquale dignità si uede hauer hauuta ancor M. A ntonio T riumuiro.
   P er le medaglie si sa parimente L epido esser stato P ontefice maggiore, V itellio hauer rifiutato di C esare il nome, V espasiano essere stato P ontefice & A ugure, D omitiano C ensore perpetuo, N erua P ontefice M aβimo, T raiano & molti altri, come nelle loro medaglie si uede.
N

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer