Full text: Augustin, Antonio: DIALOGHI DI DON ANTONIO AGOSTINI ARCIVESCOVO DI TARRACONA INTORNO ALLE MEDAGLIE INSCRITTIONI ET ALTRE ANTICHITA TRADOTTI DI LINGVA SPAGNVOLA IN ITALIANA DA DIONIGI OTTAVIANO SADA & dal medesimo accresciuti con diuerse' annotationi, & illustrati con 36 disegni di molte Medaglie. & d'altre figure'.

386.

DO. COERCVIT. DICTATOR. MAGISTRO
EQVITVM. MINVCIO. QVOIVS. POPV
LVS. IMPERIVM. CVM. DICTATORIS
IMPERIO. AEQVAVERAT. ET. EXERCITVI
PROFLIGATO. SVBVENIT. ET. EO. NOMI
NE. AB. EXERCITV. MINVCIANO. PA
TER. APPELLATVS. EST. CONSVL. QVIN
TVM, TARENTVM. CEPIT. TRIVMPHA
VIT. DVX. AETATIS. SVAE. CAVTISSIMVS
HABITVS. EST. PBINCEPS. IN. SENATVM
DVOBVS. LVSTRIS. LECTVS. EST

   B. Non hò veduta cosa di maggior mio piacere o come si raccontano tutti co testi gran fatti con si'poche parole si' chiare, & proprie, & così eleganti? mà dicami V.S. perche non scritto, FABIVS con tutte le lettere?
   A. S'intende così come stà: percioche quel, che si dice non si puo intender d'al tri. Tutta via l'opinione mia è, che ci manchi vn'altro verso con lettere maggiori; & all'hora direbbe.
Q. FABIVS Q. F. MAXIMVS.

   B. Non può esser altro: mà come si pruoua egli che suo padre si chiamasse Quinto?
   A. Assai proue ci saranno. Ma basterà il testimonio di Verrio Flacco , il qual crediamo che facesse i fasti Capitalini. ne quali mette l'anno DXX. per Consoli Q. FABIVS. Q. F. Q. N. MAXVM. VERRV. COS. MN. POMPONIVS. MN. F. MN. N. MATHO. & dell'istesso modo lo nomina per Censore
   B. Non voglio altra pruoua. Ma perche Verrio scriue Maxum, & nell' inscrittione vi è maximus, & non gli aggiunge l'altro cognome de'Porri.
   A. Riferiscono antichi scrittori, che prima che fosse Giulio Cesare , non si diceua Maximus,Optimus, ma Optumus Maxumus.
   B. Verrio non fù dopo Giulio Cesare ? perche non disse come egli Maximus?
   A. Seguitò'gli Antichi in cotesto, & in alcune altre cose: colui, che fece l'inscrittione seguitò quel, che s'vsaua al suo tempo, & cosi in questo comincia à dimostrar, che non è scritto innanzi a Cesare. L'altro cognome lasciò come poco honesto.
   B. L'ordine de'magistrati non segue l'ordine dell'inscrittione passata, nella quale mette il Dittatore dopo il Censore, & del Console, & qui lo mette innanzi ad essi: qual può esserene la cagione?
   A. Se consideriamo la qualità delle persone, troueremo la ragione di questa varietà. Le più segnalate cose, che fece Appio , furono quelle della Censura, & de' Consulati, & fù maggior huomo nella pace, che nella guerra. Ma Quinto Fabio fu singolar huomo nella guerra, & così quel che, fece, essendo Dittatore, fù più eccellente di tutto il resto.
   B. Come s'hanno à leggere cotesti magistrati: DICTATOR. BIS. COS .V. CENSOR. INTERREX. II. AED. CVR. Q .II. TR. M. II?
   A. Dictator bis, Consul quinquies, Censor, Interrex bis, Aedilis Curulis, Quaestor bis, Tribunus militum Bis. Dall'esser stato Interrege si conosce, che fu Patricio, come furono i Fabii dal principio di Roma . La sua origine diceuano che veniua da Hercole .
   C. Perche si scriue COS. senza la N, per Consul?
   A. Io credo, che anticamente non la scriuessero, ne proferissero; & così dissero asa, per ansa, & poi ara; praegnas praegnatis, & damnas, in vece di quel che hoggi diciamo praegnans, praegnantis, & damnans, Ò damnatus.
B. Perche

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer