Full text: Augustin, Antonio: DIALOGHI DI DON ANTONIO AGOSTINI ARCIVESCOVO DI TARRACONA INTORNO ALLE MEDAGLIE INSCRITTIONI ET ALTRE ANTICHITA TRADOTTI DI LINGVA SPAGNVOLA IN ITALIANA DA DIONIGI OTTAVIANO SADA & dal medesimo accresciuti con diuerse' annotationi, & illustrati con 36 disegni di molte Medaglie. & d'altre figure'.

299.

   B. Le Colonie erano sempre de' cittadini Romani?
   A. Secõdo la legge, ò la cõditione della Colonia, perche se l'Imperadore hauesse voluto, che q̃sta fosse Colonia co'l priuilegio de'cittadini Romani, ella sarebbe stata: & se de'Latini, co'l priuilegio de gli Italiani, sarebbe similmente stata.
   B. A che seruiuano i Duumuiri nelle Colonie?
   A. A quel, che seruiuano apunto i due Consoli in Roma al tẽpo de gli Imperadori. Eglino congregauano il Senato, che nelle Colonie si nominaua Curia, si come quelli, che entrauano in consiglio si chiamauano Decurioni, & in Roma Senatori: & si come in Roma il tutto si gouernaua secõdo la uolontà dell'Imperadore, così nelle prouincie le Colonie erano gouernate secondo la volontà de'Presidi, ò de'Proconsoli. Ma passiamo auanti. In vn'altra medaglia maggiore di rame è pur la testa d' Augusto con una corona di alloro, & dall'altra banda è vn toro. Le lettere intorno alla faccia dicono IMP. CAESAR. DIVI. F. AVGVSTVS. COS. XII. & quelle del rouescio C. POMPEIO CN. DOMIT. II. VIR. C.V.I. CEL.
   B. Io non trouerò tanta difficoltà in legger cotesta medaglia, come l'altra. Ma perche v'è cotesto toro, & in quell'altra, doue non era la faccia d' Augusto , v'era solamẽte quell'huomo ignudo, delle quali cose nõ hò domãdato niente?
   A. Il toro si truoua in molte medaglie
Note: Further links to external Census database:

  · Census ID10065758: »Copper coin of Lepida-Celsa (Augustus / Bull, RPC I 270)«
  · Census ID10065760: »Copper coin of Lepida-Celsa (Augustus / Bull, RPC I 273)«

, & alcune uolte due tori, o buoi, ma per diuerse ragioni. Quel, che si vede solo, dimostra in queste di Spagna , che quella città, ò terra facesse ammazzar delle vittime maggiori per honore di quello Dio, ò Imperadore, in cui honore fù fatta la medaglia.
   B. Secondo cotesto, quella figura ignuda sarà qualche Dio, ò Imperadore.
   A. S'egli fosse Imperadore, ò vi sarebbe il suo nome, ò almeno la sua effigie sa rebbe conosciuta.
   B. Ma che Dio potrebbe egli essere?
   A. Io non lo sò: ma diciamo Nettuno , percioche in mare dee andare ignudo. Veniamo alle altre medaglie. Vn'altra grande di rame hà pur la figura d' Augusto , & le lettere dell'altra medaglia, AVGVSTVS. DIVI.F. & dall'altra parte è vn toro, & le lettere della prima medaglia, toltane però vna parola, C. V. I. CEL. L. BAGGIO. MN. FESTO. II. VIR. come per le medaglie potete vedere.
Figure
Type: drawing

Note: Legend:
Coin drawings starting from upper left:

1. Census ID 10065760: »Copper coin of Lepida-Celsa (Augustus / Bull, RPC I 273)«
2. Census ID 10065758: »Copper coin of Lepida-Celsa (Augustus / Bull, RPC I 270)«

   B. La differenza è, che in questa dice Manio Festo, & nell'altra diceua Manio Flauio .
   A. Mettendole ambedue insieme diranno Manio Flauio Festo.
   B. Potrebbe essere.
   A. Vn'altra medaglia di rame v'è, d'altrettanta grãdezza, con l'essigie dell' Imperadore Augusto , ò di Tiberio Cesare , sẽza il nome; ma solo cõ queste lettere. II. VIR. COL. V. I. CELSA, & dall'altra banda è il sudetto toro, con tai parole, C. POMPE. BVCA. L. CORNEL. FRONT. che vogliono dire, Caio Pompeio Buca, Lucio Cornelio Frontone Duumuiris. Colonia Vitrix Iulia Celsa.
B. Noi

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer