Full text: Augustin, Antonio: DIALOGHI DI DON ANTONIO AGOSTINI ARCIVESCOVO DI TARRACONA INTORNO ALLE MEDAGLIE INSCRITTIONI ET ALTRE ANTICHITA TRADOTTI DI LINGVA SPAGNVOLA IN ITALIANA DA DIONIGI OTTAVIANO SADA & dal medesimo accresciuti con diuerse' annotationi, & illustrati con 36 disegni di molte Medaglie. & d'altre figure'.

246.

Deficerent siluae, & victum Dodona negaret.

   C. Et quel che dice,

De caelo tactas memini praedicere quercus.
debbe essere qualche segno, per il quale indouinauano le cose future con quelle due cose che erano di Gioue , cioè la saetta, & la quercia.
   A. Molto buona mi par cotesta consideratione, & non sarà necessario trattenerci più in ciò.
   B. Intorno al pauone di Giunone , ecci egli altra ragione simile a quella dell'aquila.
   A. Io credo che per la sua bellezza fusse questo vccello dato alla principale Dea, & se non fu per questo, secondo quel che dice Ouidio , sarà perche Gioue trasformò Io sua amica in vacca, & Giunone glie la dimandò, & hauẽdola riceuuta in dono, la diede in guardia ad vn pastore, che haueua cento occhi, chiamato Argo . Mercurio poi l'ingannò, facendolo addormentare col suono del flauto che egli sonaua, & con la verga del Caduceo, & addormentato che fu, gli tagliò la testa, (per il che Mercurio è chiamato da i Greci, Argicida) il che inteso che hebbe Giunone , conuertì quel pastore in un pauone, onde si veggono i suoi tanti occhinelle penne. & eccoui alcune medaglie, doue la vederete insieme col pauone.
Figure
Type: drawing

   C. Et i pauoni, che erano innanzi à questo tempo, come erano nati?
   A. Senza quegli occhi nella coda, come le femmine.
   B.

Già mi disse V.S. l'altro giorno per qual cagione la ciuetta & l'oliuo fussero dedicati à Minerua .
   A. Vi si può ancora aggiungere la fauola della disfida nata fra Pallade , & Nettũno , cioè quando hauendo Nettũno dato del tridente in terra, n'vscì fuora vn cauallo, & che Pallade con la lancia fece vscire vn albero d'oliuo: & che pigliandosi i voti in Atene sopra chi hauesse vinto, le donne votassero a fauor di Pallade , & gli huomini à fauor di Nettunno , & che vi fu vn voto più tra le donne. Questa fu la causa perche restò la città d'Atene col nome di Minerua , che in Greco si dice Athena, il che è ampiamente narrato da Ouidio , & notato da Virgilio nel principio della Georgica.

Tuq. o cui prima frementem
Fudit equum magno tellus percussa tridenti
Neptune.


Per il

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer