Full text: Augustin, Antonio: DIALOGHI DI DON ANTONIO AGOSTINI ARCIVESCOVO DI TARRACONA INTORNO ALLE MEDAGLIE INSCRITTIONI ET ALTRE ANTICHITA TRADOTTI DI LINGVA SPAGNVOLA IN ITALIANA DA DIONIGI OTTAVIANO SADA & dal medesimo accresciuti con diuerse' annotationi, & illustrati con 36 disegni di molte Medaglie. & d'altre figure'.

161.

mo. In Calataiud dourebbono essere molti segni dell'armi antiche, essendo molto lodato il Fiume Salone per la tẽpera dell'armi, si come dice Plinio ;& in Martiale si legge vn'verso scorretto che parla di Bilbilis , secondo che mi disse vn mio amico.
Videbis altam Liciane Bilbilim
Equis, & armis nobilem.


   Che non ha da dire Equis sino Aquis, non essendo chi faccia mentione che questa parte d' Aragona , & Catalogna produca buoni caualli, & come ho detto, dell'acque ce ne è mentione.
   B. Le segrete, & i morioni, & le celate di questa Città di Calataiud , & alcune altre armi d'acciaio vecchie sono hoggi ancora tenute in prezzo, & reputatione. Mà non consente Girolamo Zurita che Bilbilis sia questa che noi chiamiamo Calataiud , ma dice che è vn monte che si chiama Bábola , il quale ritiene alcune lettere del nome vecchio & che quiui sono segni d'essere stato luogo antico.
   A. Io do assai credito in ogni cosa a Girolamo Zurita, & principalmente veggo, che egli ha vsata gandissima diligenza ne nomi de luoghi antichi di Spagna . Mà tornando alla figura di Spagna, poi che le dauano quelle armi, io harei voluto che le hauessero data vna spada corta con vna punta alla quale Tito Liuio spesse volte da nome di Spagnuola. In alcune medaglie d' Adriano , che fu Spagnuolo, è vna dõna pacifica a sedere cõ vn ramo d'oliuo in mano, & hà a piedi vn coniglio, & forse questo ramo dinota il molto olio che si portaua di Spagna a Roma , & per il coniglio (oltre l'essere animale proprio di questo paese, che in Italia se ne trouono molto pochi) viene a significare i cuniculi, o le caue che c'erano per cauarde metalli, perciò che in quei tempi la Spagna a i Romani era come hora sono ne piu ne meno l' Indie a gli Spagnuoli. In altre medaglie del medesimo Imperadore Adriano si vede inginocchiata innanzi vna donna simile a lui pur col ramo, & col coniglio con lettere che dicono, RESTITVTORI. HISPANIAE & fa molto al proposito di questo coniglio quel verso di Catullo .
Cuniculosae Celtiberiae fili.

   Et quel che dicono Strabone , & Eliano , & altri de i molti conigli che erano in Spagna , & del loro nome che non è d'altra lingua, ancor che alcuni vogliano, che sia detto di κόνις che vuol dire poluere in Greco. Più antica è la medaglia
Note: Further links to external Census database:

  · Census ID10066132: »Denarius serratus of A. Postumius A. f. Sp. n. Albinus (Hispania / Togate figure, RRC 372.2)«

di Postumio Albino , nella quale si vede solo la faccia d'vna donna con li capelli sciolti, & coperta d'vn manto, o velo con tali lettere, HISPAN.
Figure
Type: drawing

Note: Legend:
Coin drawings starting from upper left:

1. Census ID 10063249: »Denarius of Galba / Hispania (RIC 21)«
2. Census ID 10064030: »Denarius of Galba / Gallia and Hispania (RIC 154)«
3. Coin not classified yet.

Hora
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer