Full text: Angeloni, Francesco: LA HISTORIA AVGVSTA DA Giulio Cesare infino à Costantino il Magno

561.

Costantinopoli, e và ad habitarui lasciando Ro ma per habitatione alli sommi Pontefici 367.
   Costume de'Romani nel fabricare le Città c. 213.
    Crispina moglie di Commodo relegata a Caprea e fattaui morire. Sua medaglia con la Concordia, con Venere, con Giunone Lucina, con Hilaritas c. 216.
    Crispo figliuolo di Costantino, e di Mineruina. Fatto Cesare, e Consolo c. 373. Ridusse all'vbidienza gli Alemani ribellati. Incolpato da Fausta, che le hauesse volnto far forza, esso con altri fuoi amici fù fatto vccidere. Sue medaglie 374.
   Crocuta animale Indiano c. 236.
   Crumena borsa di Mercurio c. 182. 183.
    Ctesifonte Città c. 354.
   Culto de gli Antichi verso iloro luoghi sacri c. 183.
   CADVCEO, sua proprietà c. 28. 30. 71. 77.

138. 182. 183.
   Caffarella c. 183.
   Cagioni per le quali si faceuano giuochi ne Cerchi c. 278.
    Caio, e Lucio adottati da Augusto, medaglia loro c. 20.
    Caio riceue il Sacerdotio c. 34.
    Caio Caligola. Fù l'opposito del Padre. Vsò con tre sue sorelle. Fece morire, con altri, Tiberio suo fratello. Volle gli si ergessero Tempij, e sagrifici. Hebbe varie mogli, e figliuola. Ne furno arse le statue, e consumatc le memorie c. 40. sue medaglie con le sorelle. Faceua giurare pe'l nome di'Drusilla, medaglia con l' Allocutione 41. Conduce il Trionfo delle Conchiglie, medaglia con la Consecratione di vn Tempio 42.
   Calape fiume c. 346.
    Calcedone Città c. 265.
   Caldei Auguri c. 139.
    Calfurnio Agricola c. 178.
   Cane ad Esculapio c. 253.
    Cappadocia c. 144. 154.
   Cappello del Gran Pontefice c. 64.
   Capitani non deono vccidere, ma correggere i Soldati c. 95.
   Capo armato c. 63. capo perfettione humana 159.
   Capo di Medusa c. 91.
   Capo di Bue c. 230.
   Capra Amaltea c. 324.
    Caracalla di chi figli uolo. Cesare, co'lnome d'Antonino, sua medaglia, e Segni Sacerdotali. Prende Plautilla c. 244. medaglia. Contra Parti. Medaglia con lui a Cauallo. Altra con la Trireme, con Marte, co'l Trofeo, con Spes Publica, co'l Trionfo 245. con lui a Cauallo Aduentus Augusti, con la Vittoria. Fà vccidere Plautiano, medaglia con Roma: Restitu tori Vrbis. Confina la moglie. In Inghilterra 246. medaglia con lui a Cauallo Prof. Augg. Rìceue l'esercito, medaglia con Fides Exercitus. Persuade a'Medici lo spedire il Padre. Fà morire varie persone. Accorda co'Britanni. Torna a Roma. Medaglia co'titoli Pio, e Brittannico, con Pax Augusti 247. con lui dinanziad vn Trofeo, con Vict. Brit. con Minerua Victrix. Tenta partir l'Imperio. Disuaso, medaglia 248. Vccìde Geta. Fà vccider diuersi. Adulationi del Senato, medaglia con Prouidentia Deorum, con Securitati Perpetuae. Si fà moglie la Matregna. Edificò Terme 249. Accettò il nome di Caracalla. Guidaua Carri. Fauorendo vn C arrettiere fece vccider molti. Medaglia co'l Cerchio 230. Visitò le Prouincie. Cacciatore, e Carettiere, medaglia 251. Elegge vna guardia di Germani, e prende titolo di Germanico, medaglia con l'Allocutione, con la Quadriga, con la Virtù Militare, co'l Congiario. Suo vanto di pareggiar il Sole guidaudo Carri. Medaglia con la Quadriga. Nella. Macedonia 252. Rinoua le memorie d'Alessandro. Veste alla Macedone, medaglia con Alessandro. Visita il Tempio d'esculapio, e la sepoltura d'Achille. Riceuuto in Alessandria, medaglia. Fà v ccisione d'Alessandrini, medaglia co'l Leone 254. Tagliò a pezzi vna moltitudine de'Parti, me daglia con Gioue. Vcciso 255.
D

    D Alla guerra nasce la vittoria c. 299.
    Dacia, e suo simulacro c. 144. 154. 310.
   Dardo di Minerua c. 45.
   Dardo d'Apollo c. 162.
   Dattero arbore c. 75. 81.
    Decebalo Rè de'Parti c. 106. 107. 108. si vccide 110.
   Decursioni quali fossero c. 53.
    Decio. Sua Patria, & origine, costumi, e carichi. Fatto Imperatore. Lasciò al Senato la Censura, e la Potestà Tribunicia. Congiario medaglia. Rassimigliato à Traiano. Medaglia con le Pannonie, con Genius Exerc. Illyriciani. Dichiarò Cesare il figliuolo 309. Medaglione con Felicitas Saeculi. Contra Sciti vittoria, medaglione, medaglia con Dacia. Persecutore de Cristiani. Tradito. Morì. Chiamato Ottimo 310.
   Deificauansi gl'Imperadori già morti c. 15.
   Delfino c. 104. 130 131.
   Detrattori c. 104.
   Detto empio di Caracalla c. 15.
    Diana c. 86. 189. 191.
Diadumeniano

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer