Full text: Angeloni, Francesco: LA HISTORIA AVGVSTA DA Giulio Cesare infino à Costantino il Magno

342.

cio cosa, che rappresenta vn piccol fanciullo; e sù la mano destra le si vede vn siore più simile al giglio, che ad altro, con inscrittione: IVNONI LVCINAE. S. C.
   L'altro è di vn Carro tirato da due bianchi Cerui, e che vna Donna lo guida, e v'hà tali
   28. lettere: LVNA LVCIFERA. S. C. Tal Carro si vuole, che sia di Diana, che l'istesso è con la Luna: lo tirano li Cerui, per esser ella Cacciatrice, o come altri vogliono, per significare la sua leggerezza, ouero che il camino fatto da lei, più velocemente termina di quello, che incontra de gli altri Pianeti, facendo il suo giro in ventinoue giorni, e dodici hore in circa, come quella, che hà l'orbe minore de gli altri: rappresentandosi etiandio, che l'humido di cotal Pianeta, lo rẽde atto a facilitare la prestezza del parto; e la velocità, cõ cui corre su'l suo Carro, lo fà cal volta col proprio influsso produrre nel settimo mese a lui sottoposto, e senza fallo il facilita.
   Morto Seuero, e restata Giulia appresso il figliuolo Geta, e'l figliastro Bassiano, che fù detto Caracalla, nacque tra di essi notabile discordia; intantoche fecero due parti del Principato: onde Giulia interpostasi fra loro: poiche, disse, vi siete deliberati di diuidere vn tale Imperio conseruatosi per tanti secoli intero, e l'hauete fatto, vi priego figliuoli, che anche me vostra madre vogliate diuidere; accioche non mi sia tolto il restare appresso ciascun di voi, che mi siete egualmente cari; e con molte lagrime abbracciatigli, di conciliargli si affaticò: per la qual cagione parue, che all'hora restassero i due fratelli, come persuasi all'vnione. Tale atto vsato in publico da Giulia, le acquistò dapoi il nome di Pia, e le fù decretata dal Senato la medaglia con testa, e lettere: IVLIA AVGVSTA; la quale standosi nel mezo de' figliuoli, l'vno togato, e l'altro con la corazza, e'l Paludamento, & vn hasta nella sinistra, si studia di fare ad amendue congiunger le destre, per segnale d'amicitia; e vi si legge: PIETATI AVGVSTAE. S. C.
   In riguardo della medesima attione, che pur fù di beneficio al Publico, hauendo Giulia fermata ne' figliuoli la risolutione di diuidere l'Imperio, stimo, che il Senato le decretasse la medaglia con testa, e'l nome: IVLIA PIA FEL IX AVG. e vna Donna sedente nel rouescio, che tenendo nella sinistra mano lo scettro, porge con la destra vn ramoscello, che può esser di alloro, con lettere: MAT. AVGG. MAT. SEN. M. PATR. S. C. cioè Madre de gli Imperadori, Madre del Senato, Madre della Patria. Li titoli di felice, e di Augusta è opinione, che le fossero aggiunti all'hora, che essendole vcciso nel proprio grembo il figliuolo Geta dal figliastro Caracalla, fù da questo, che solo era restato Imperadore, presa per moglie: e perche per tal via era già due fiate Imperadrice, e Madre d'Imperadore, si stima però, che fosse chiamata felice Augusta. La Donna sedente fà vista d'esser lei medesima, honorata poi dal Senato col chiamarla anche madre di se stesso, e della Patria.
   Le fù stampata etiandio l'altra medaglia con testa, e lettere descritte; & vna Donna in piedi col capo velato, che tenendo con la sinistra l'Acerra, distende la destra verso vn Ara, che le stà dinanzi col fuoco acceso, e fà vista di gittarui sopra alcuna cosa, secondo ne' sagrisici è di costume; e leggeuisi: VOTA PVBL I CA. S. C. Volendo per auuentura denotare, che mentre Caracalla, dopo hauer vcciso il fratello, si andaua dolendo di essere campato da vn gran pericolo, e che gli era conuenuto vccidere l'inimico, il quale insidiaua alla vita di lui, fossero fatti voti publici per la sua salute, e della madre, che poi le diuentò moglie. L'Acerra era vna piccola, ma ornata cassetta, nella quale si teneuano riposti gl'incensi, & altri odori soliti vsarsi ne' sacrifici.
Hh Vedesi

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer