Full text: Angeloni, Francesco: LA HISTORIA AVGVSTA DA Giulio Cesare infino à Costantino il Magno

336.

strutti; nè vi restando, che glie ne potesse impedire il dominio.
   Per fiue della incominciata adulatione giudico, che l'altra medaglia decretasse il Senato
   14. a Seuero; in cui standosi la testa, e lettere suddette, dimostra nel rouescio il simulacro di Gioue ignudo, con vn solo piccol panno pendente dalla sinistra spalla: tiene nella destra mano vna Vittoria alata, e l'altra appoggia ad vn hasta, & hà l'Aquila a' piedi; con inscrittione: P. M. TR, P. IIII. COS. III. S. C. e forse si volle con ciò inferire, che Gioue l'hauesse fatto vincitore del suo riuale Albino.
   Restaua a Seuero lo esercitar la crudeltà verso coloro, che inclinarono in Roma a fauore di Albino: e mostrate in Senato alcune lettere appartenenti a cotal fatto, sotto pretesto d'inimici, fece morire i migliori, e li più nobili, e più ricchi Senatori, e molti altri, applicando a sè la roba loro. Ma volendo in dinerso modo mortificare il Senato, lodò con particolare oratione, e dichiarò Diuo il già Imperadore Commodo, da tutti aborrito, e fecegli alzar nell'istesso Senato, & altroue delle Statue; accioche, come fratello di lui, fosse da ciascuno hauto in veneratione, e Narcisso, che l'assogò, fù gittato a'Leoni. Attese nondimeno Seuero a gratificarsi il Popolo, facendogli rappresentar de'spettacoli magnificentissimi di strane fiere, fatte condurre da barbari paesi. Diedegli il Congiario assai numeroso, e publicò supplicationi, sagrificij, e vigilie, secondo quelle della Dea Cerere, chiamate Ludi secolari, cioè, che soleuano farsi nel fine di ogni secolo; & erano i Popoli delle Città d'Italia inuitati ad interuenirui, già che nè per lo innanzi, nè dapoi, poteuano simili feste esser vedute, essendo l'interuallo dall'vna celebratione all'altra, maggiore di quello, chc rechi con se tutta l'età di vn huomo; e perche circa la sorma delle feste, e de' sagrifici loro, si disse a bastanza in Domitiano, e molti scrittori ne hanno diffusamente parlato, a quelli si dee hauer relatione: accade nondimeno di soggiungere, che soleuano gli Antichi stampar delle medaglie con di quelli animali, che più strani, in tali occorrenze, faceuano condurre gl'Imperadori dalle più remote parti della Terra, per mostrarle ne'Teatri, e ne' Cerchi al Popolo, secondo se ne veggono de' rincontri nelle medaglie, e specialmente ne' Filippi, e ne' Gallieni. Vuole tuttauia Dione, che in tempo di Seuero comparissero delle fiere insolite, e trà queste, la Crocuta animale Indiano non più veduto in Roma; il quale si afferma da Plinio, che dimostra esser Cane, e Lupo ad vn tratto; & è di taì qualità, che frange qualunque cosa co' denti, & inghiottita, la smaltisce subito, che l'hà in corpo. Il ricettacolo di cotali fiere, che ne conteneua quattrocento, era nell'Anfiteatro, alla guisa di Naue; dalla quale, a suo tempo scomposta, vsciuano Orsi, Leonze, Pantere, Struzzi, Asini saluatichi, Bissoni, che è vna spetie di Buoi barbari, rispetto al paese, onde nascono, & all'aspetto loro; & altre diuerse Belue: stimandosi all'hora molto così fatte dimostrationi de' Principi, & a gran splendidezza si recaua, ch'eglino facessero venire dilontane parti simili animali di strane forme, e nature; fra' quali, essendosi veduto vn Elefante, questo si raccoglie
   15. in medaglia in atto di caminare con sua proboscide, e lunghi denti, e lettere: MVNIFICENTIA AVG. S. C. contenendo nel rouescio la testa laureata dell'Imperadore, & inscrittione: SEPT. SEV. PERT. AVG. IMP. Ma anche nell'anno 1630, nel quale si scriueuano queste cose, se ne vide vno in Roma; che quantunque l'Italia in tempo di Annibale, e dapoi ne fosse copiosa; e che ve ne giungessero molti, viuenti gl'Imperadori, & anche in tempo di Papa Leone decimo ve ne capitasse vno; non perciò ve ne sono dapoi venuti, e questo era d'altezza di dieci palmi, e mezo di canna, con poca differenza della lunghezza
alla

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer