Full text: Angeloni, Francesco: LA HISTORIA AVGVSTA DA Giulio Cesare infino à Costantino il Magno

254.

sedere inditio di stabilità: tiene il globo, cioè il mondo sù la destra, producendo quella il tempo col suo essere mobile: onde si dà a vedere, che non nel mondo, ma fuori di esso stà l'eternità. Il velo, che le copre le spalle fà apparire, che'l tempo, che non è presente nella eternità, si occulta; benche vi sia eminentemente. Porta l'hasta, già che a tutti i simulacri delle Deità l'aggiunsero gli antichi, per volere quì dimostrare, che con l'aiuto di quella, appoggiandosi più stabile si rende.
   Altro rouescio si vede in Faustina di vn bellissimo Tempio; il cui architraue sostenuto
   59. da sei colonne è adorno di varie figure. Nel disotto vi si sale per gradi; nell'estrema parte dell'vltimo de'quali, che più è vicino alla soglia, sono allogate due statue, e nell'entrare del Tempio si offerisce quella, per auuentura, che d'oro le decretò il Senato, con lettere: AETERNITAS. S. C.
   Vn differente Tempio stà in altro rouescio dell'istessa; perche quantunque sia ornato,
   60. come il già detto, di sei colonne, e di varie statue sopra l'architraue, e ne gli angoli; non se ne vede nondimeno alcuna nella parte inferiore, e nè meno all'entrare del Tempio, e vi si legge: PIETAS AVGVSTA. S.C. denotando, che fù dedicato alla Pietà dell'Imperadorice.
   Differisce anche la struttura di vn terzo Tempio, in Faustina, dalli due suddetti, essendo
   61. di forma qnadra, e senza colonne, e solamente ornato nel disopra di festoni, e stà nel mezo di esso la porta chiusa, sembrando, che dalla superiore parte del Tempio escano alcune piccole fiamme, e v'è notato: PIET. AVG. S. C.
   Bellissimo è parimente l'edificio della Pira eretto nel mortorio di Faustina; peroche si dimostra molto ornato nel rouescio della medaglia di lei, leggẽdouisi: CONSECRATIO. S. C.
   62. Si ergeuano così fatte Pire, o Catafalchi, nel Campo Marzo, come in luogo assai capace, per simili cerimonie. Era l'edificio quadro, e molto alto, e per alcuni piani, che vi si faceuano, andaua sempre iscemando verso la cima; sù la quale, se era per Imperadore, vn Aquila viua; e se per Imperadrice, vn Pauone in guisa acconciauano, che quando alla machina si daua il fuoco, simile animale veniua disciolto; e volando per mezo il fumo molto in alto, prendeuasi quindi a credere, che sù quello l'anima della persona morta salisse in Cielo: e dall'hora innanzi per Deificata da ciascuno si teneua: che però anche, in altro
   63. rouescio si vede l'anima di Faustina su'l dorso del Pauone solleuata in alto, con lettere: CONSECR ATIO. S. C.
   Hauendo io ritrouato vna medaglia frà le Greche del mio studio, che quantunque scritta con di que'caratteri, rappresenta nondimeno nell'opera, la maniera Romana, hò
   64. voluto, come cosa rara, quì riporla: massimamente, che per mio credere ella moue alcuni dubbij di non piccol rilieuo. Contiene dall'vn lato la testa di Faustina tutta simile alla già scolpita, e v'è scritto: ΔΕ Α ΦΑΥΣΤΙΝΑ. cioè Dea Faustina. Vede si nell'altro vn fanciullo di tenera età, cõ crespa capigliatura, e lettere: Μ. ΓΑΛΕΡΙΟΣ ΑΝΤΟΝΙΝΟΣ ΣΑΥΤΟΚΡΑΤΟΡΟΣ ΑΝΤΟΝΙΝΟΣ VI. cioè M. Galerius Antoninus Imperatoris Antoninus. Il nome Galerius è senza fallo errore contra l'Historia; perche il nome di lui fù Aurelio: l'vltimo Antoninos, vuole scriuersi: ANTONINV, cioè Antonini. essendo ciò corso per solecismo gramaticale; e forse incontrò dall'essere cotal medaglia stampata in alcuna parte della Grecia, nella quale doueua in quel tempo preualere la Barbarie, alla coltiuatione delle buone lettere. Egli è però chiaro, secondo riferiscono gli Autori; che Marco Aurelio fù adottato da Antonino Pio correndo il decimottauo anno; ma detta medaglia non lo dimostra senza fallo di tanta
Y età:

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer