Full text: Angeloni, Francesco: LA HISTORIA AVGVSTA DA Giulio Cesare infino à Costantino il Magno

186.

con magnisicenza grande, fornì Traiano.
   L'hauere Traiano ageuolato il passare, oltre il Danubio, col mezo del già detto Ponte edificato sopra di esso, e che facile gli s'era però reso il soggiogare la Dacia, e'l ridurla; come dapoi fece, in Prouincia, pare, che voglia intendersi per la medaglia, con testa laureata,
   12. e lettere disopra segnate: hà nel rouescio due sigure, l'vna delle quali atterrata dall'altra, che resiste all'auuentarlesi, che quella fà, & al premerla con l'vno de'ginocchi, & al ghermirle la spalla con la destra mano, mostra a gli abbigliamenti essere la Dacia; e colui, che le stà sopra, dal mezo in sù ignudo, e con vn velo, o zendado dietro al capo, che sparso al vento lieuemente ondeggia, e che stringe con la sinistra vna canna, si dà a vedere per vn fiume: onde io direi, che ciò denotasse, che hauendo il Danubio riceuuto sopra disè il Ponte, fosse cagione, che si aprisse cotal via alle incursioni, senza impedimenti, e ne restasse la Dacia abbattuta, oppressa, e ridotta in Prouincia, e fatta in fine soggetta a'Romani, e vi si legge l'istesso, che ne'passati rouesci.
   Vedutosi Decebalo condotto a mal partito, non meno per l'esterminio delle forze, che per la fallacia de'suoi inganni; e compreso, che la fortuna gli moltiplicaua i mali, nè egli più a verun conto valeua a fare contrasto alla potenza dell'Imperadore, e che dall'errore commesso, imparaua tardi l'vso della prudenza, conuenendogli il cedere alle prime speranze, che per la libertà lo stimolarono a fare pruoua di nuoui partiti; abbattuto d'animo, e preso in odio la vita, nè volendo giungere viuo nelle mani inimiche, quella a sè stesso tolse col ferro. Fattogli pertanto Traiano spiccare il capo, lo mandò a Roma; esoggettata in tal guisa, e ridotta in Prouincia la Dacia, ne restò il testimonio entro la
   13. medaglia, nel cui rouescio, dall'opposto lato della testa, con lettere già descritte, stà il simulacro di essa Prouincia, coronato di spiche di grano, a sedere sù vna rupe, con l'insegna militare nella sinistra mano, e distende la destra ad vn fanciullo, che le porge vna delle simili spiche; & vn altro, che le stà accanto, sostiene vn grappolo d'vua, e vi si legge: DACIA AVGVSTA PROVINCIA. S. C.
   Quasi tre anni pose Traiano nel totale conquisto della Dacia, e nel farui ricchissimi edifici, e nel risormare le leggi, e i costumi, mostrandosi nel tutto liberale, clemente, e giusto; intantoche i popoli conuicini, per Ambasciadori, si consederarono con lui, mostrando dispiacere, che così buono, e valoroso Principe douesse allontanarsi da loro. Partì Traiano per Roma, & hebbe nel viaggio varie Ambasciarie, per nome de'Regi esterni, e sin de gli Indi, che al grido delle grandi, ed ottime qualità di lui, mandarono a visitarlo, & a stringeruisi in amicitia. Giunto in Roma, v'entrò con solenne trionso; le cui feste, che furono sontuose, e grandi, continuarono per cento venti giorni. Cotale ritorno lieto dell'Imperadore, giudico, che recasse cagione al Senato di decretare la medaglia con testa laureata, e lettere: IMP. CAES. NERVA TRAIAN. AVG. GERM. DACICVS P. M.
   14. e'l simulacro diRoma, che armato d'vsbergo, e di celata, stà sedendo sopra alcuni arnesi di guerra: e mentre appoggia la sinistra ad vn hasta, riceue con la destra, la Vittoria, che con l'istessa mano, le è presentata dall'Imperadore; il quale in piedi, etogato, si mostra lieto d'hauer fatte maggiori le glorie, e le ricchezze di quella, colrecarui etiandio grandissimi tesori di que' Barbari: ma si vede a'piedi dell'Imperadore, e dell'istessa Roma, vna sigura sedente in terra, che dimostra essere togata; e pare, che sostenga con la sinistra la palma, ouero il rotolo consolare cõ lo stendere la destra verso vnglobo, rappresentante
il

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer