Full text: Lanzi, Luigi Antonio: La Real Galleria di Firenze accresciuta, e riordinata per comando di S.A.R. l'Arciduca Granduca di Toscana

57 
che nati di mortal madre, giusta le 
immaginazioni del paganesimo, di- 
venner Dei. Ercole è in varie gran- 
dezze, ed in varie età, fanciullo in 
atto di strangolare i Serpenti, adul- 
to in atto di vincere Anteo, e in 
tante altre positure, ed in tanto nu- 
mero di statuette; che ben dimostra 
quanto esteso ne fosse il culto spe¬ 
cialmente in Etruria, ove i più di que- 
ſt' idoli fon trovati. Rarissima è una 
teſta di lui giovane, affatto simile 
nei lineamenti all' intaglio di Gneo 
in gemma, ch'è riferito dal Barone 
Stoch; e che io ho veduto in Firenze 
e in Roma. Bacco vi è pur replicata- 
mente, fanciullo, e adulto, e con var) 
simboli. Sopra tutto ammirasi il grup¬ 
po di lui con un Genio, che da un 
gutto stillandogli sulle labbra l'am¬ 
brosia, lo fa immortale. Arianna, 
qualche Baccante, molti Sileni, Sati- 
ri, e Fauni, come gente del coro 
di Bacco, stanno pur quivi; e a que¬ 
sti selvaggi numi se ne sono aggiun¬ 
ti altri, che appartengono alle cam- 
pagne, ed agli orti; fra quali un Mu- 
tino di nuovo acquisto, rarissimo per 
la materia, ch’ è avorio. 
Nel 
C 5
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer