Full text: Lanzi, Luigi Antonio: La Real Galleria di Firenze accresciuta, e riordinata per comando di S.A.R. l'Arciduca Granduca di Toscana

47 
bnoondantissimo in tegoli, e in urne 
dirccritte. Per queste compere, e per 
sriltre non poche, si è messo insieme 
più copioso Museo etrusco, che 
dobbiam veduto fino al di d’oggi. 
Gli si è dato luogo in un por¬ 
ouco. Nelle due testate, o lati del 
ioortico trovansi le inscrizioni in pie- 
Eira, o in que tegoli mortuali, con 
intui coprivansi i cadaveri non bru¬ 
istiati nel rogol. Nella maggior fac 
asiiata sono scavate cinque nicchie, e 
oun esse disposti varj tramezzi con ur- 
opette, e olle cinerarie: con che que- 
osto Museo viene ad avere una for- 
nma simile alquanto a colombai, o 
oqsepolcretti degli antichi. Ad ogni 
oicchia, e ad ogni testata son so- 
qeiyrappoſti cartelli, con cui dichiarasi 
nonon solo il genere, che contiene; 
emna in oltre il territorio che diede 
ilsali anticaglie: talchè il dilettante 
Mopossa conoscere qual maniera di sep¬ 
illopellire, qual fatta di sarcofaghi, qual 
fiagusto di disegno, qual forma di let- 
xere, qual foggia di colorito fosse 
u in uſo in ciascun paese. 
I tegoli scritti in vero etrusco 
sono da un lato; dall' altro le inscri- 
zio- 
a lalirne 
Cinerane 
alvtla
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer