Full text: Lanzi, Luigi Antonio: La Real Galleria di Firenze accresciuta, e riordinata per comando di S.A.R. l'Arciduca Granduca di Toscana

187 
Bonarruoti vi ſcuopre in più luoghi 
un imitatore di lui, quale si gloria- 
va di essere Daniele, non senza so- 
spetto ch' egli fosse esecutore talvol¬ 
ta de' suoi disegni. 
Sopra il Ricciarelli stanno tre 
tavole di Rafael d' Urbino, che scuo- 
prono a maraviglia i progressi di quel 
felicissimo spirito ne la pittura. Le 
due minori rappresentano Nostra Si 
gnora con Gesu Bambino, e con 
S. Giovanni, che fanciuliescamente 
ſcherzan fra loro. Semplice la prima 
cosi ne volti, come nelle posizioni 
sente tuttavia molto della scuola di 
Pier Perugino; e mostra un giova¬ 
ne, le cui prime mosse son le mete 
del ſuo maeſtro. Più ſtudiata la ſe- 
conda, più grandiosa, più viva, pre- 
senta già un Rafaello maggior del 
primo. E' come un Virgilio passato 
dal cantar selve alla più culta Geor- 
gica, ma non giunto ancora alla di¬ 
vinità dell Eneide. Fra questi cue è 
il tanto rinomato S. Giambatista nel 
deserto, sedente in faccia, pittura 
della terza e più perfetta maniera 
di Rafaello, ciò che solo basta a com- 
men¬
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer