Full text: Lanzi, Luigi Antonio: La Real Galleria di Firenze accresciuta, e riordinata per comando di S.A.R. l'Arciduca Granduca di Toscana

180 
Arrichione (II. Imag.), o grup- 
po lavorato per ornamento di qual- 
che palestra, come par che si usasse 
a' tempi di Plinio (K. N. E. XXXV. 
C. I.) o avesse anche per oggetto 
la istruzione de' giovani, che potean 
ben quindi imparare l'arte di vince- 
re anche tacendo i maestri; non è 
facile a risapere. Bene è da conoscer- 
si la perizia dell' artefice in effigiare 
due si be' corpi, e in imprimervi il 
carattere di pugili nella pienezza, 
(Merc. l. c.) nella robustezza degli 
omeri. (Xenoph. Conviv.) e nelle 
parti pel continuo esercizio ben mar¬ 
cate, e ben risentite. Vi aggiunse poi 
quella tensione di nervi, quel rigon- 
fiamento di muscoli, quel risalto 
di vene, che se nel Lacoonte è ef- 
fetto di dolore, qui è un misto di 
dolore insieme, e di altre passioni. 
Maravigliosa è poi la espressione de 
volti (1). Il vincitore lieto e insul- 
tan¬ 
(1) Quantunque nella stampa del Ca- 
valieri non si veggano in questo grup¬ 
po le teste, perchè fatta prima del re- 
stauro; tuttavia elle si son credute an- 
ti¬
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer