Full text: Lanzi, Luigi Antonio: La Real Galleria di Firenze accresciuta, e riordinata per comando di S.A.R. l'Arciduca Granduca di Toscana

175 
ma; di che tratta lungamente Mer- 
curiale nella Ginnastica. Perciò fu, 
che gli Spartani il vietarono, e Ales- 
sandro Magno lo abborri sempre co¬ 
me un esercizio che avvilisse l'ani- 
mo, abituandolo a dire: son vinto. 
Conveniva dunque per riuscirvi co- 
si sottomettere il competitore, ch' 
egli per niuna guisa potesse aiutarsi; 
non muover braccio a percotere; non 
istender piede a supplantare, non es- 
sere in grado o di mordere, o di 
far forza con gli omeri, e rovescia- 
re il vincitore; tornandogli in per- 
dita la vittoria. Chi considera que¬ 
ste statue, vedrà tutto ben esegui- 
to. Il vinto ripiegato a forza in se 
stesso, impedito, e legato in certo 
modo da’ nodi, che il vincitore gli 
ha stretti intorno, oppresso dal pe¬ 
so, addolorato dalla violenta pressio- 
ne delle dita, e dal contorcimento 
del braccio destro, percossa da pu¬ 
gni che in quello stato non può evi¬ 
tare, è nel momento di dichiararsi 
perditore. Se questo sia monumento 
di qualche celebre Pancraziaste, co- 
me presso Filostrato la pittura di 
Ar¬
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer