Full text: Lanzi, Luigi Antonio: La Real Galleria di Firenze accresciuta, e riordinata per comando di S.A.R. l'Arciduca Granduca di Toscana

170 
ti invocare, siccome i Poeti soglio¬ 
no in quelle parti dell’ opera, che 
meritano di essere più copiosamente 
trattate ed esposte. Questo è il Ga- 
binetto destinato nella riordinazione 
della Galleria a contenere quanto in 
essa è di più bello, sieno statue, sie- 
no pitture. La sua struttura gli ha 
meritata tal preferenza sopra gli al¬ 
tri. Alto, luminoso, cerchiato in¬ 
tornò da gran numero di finestre, 
presta col ministero delle tende ad 
ogni oggetto que gradi appunto di 
luce, che a ben vederlo, e a ben 
disegnarlo son richiesti. Questa op¬ 
portunità e giudizio di architettura 
sorprende 1 viaggiatori più che l' 
ornato della cupola, invenzione del 
Poccetti, certamente ben raro, ma 
che nulla contribuisce a godere i capi 
d’opera qui raccolti. Dico i capi d’ 
opera; perchè ciò, che non è eccel- 
lente, o non entra in questa grande 
scuola di disegno, o non vi dura . Cosi 
la Venere Celeste, che in Bologna ten- 
ne già fra le antiche statue il primo 
posto, e un bel quadro di Pier da 
Cortona coll'apparizione di Cristo al-
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer