Full text: Lanzi, Luigi Antonio: La Real Galleria di Firenze accresciuta, e riordinata per comando di S.A.R. l'Arciduca Granduca di Toscana

115 
donia; noi gli consentiremo, che al¬ 
meno fu degno di esserlo. Cosi varie 
teste di Eroi, di Guerrieri, di Re- 
gi Sirj, ed Egizj, di Filosofi, di 
Poeti, potrebbon qui nominarsi edi¬ 
ti dal Gori, e non editi: ma ognun 
sa, che la greca scuola vien finalmen- 
te a stabilirsi, e quasichè a perdersi 
in Roma. Quindi è, che la serie 
de' Cesari ce ne porge prima la con- 
tinuazione, e appresso la decadenza 
o tralignamento in quel gusto, che 
comunemente chiaman romano: Que¬ 
sta serie di Augusti in gemme (quan- 
tunque non sia ordinata) fu dal ce- 
lebre P. Mabillon lodata nel suo Dia- 
rio Italico per una delle più rare 
cose, che qui vedesse. Ella è più 
copiosa, e in qualche luogo più com 
piuta della serie in marmo (1); a 
riordinar. la quale mi ha talvolta aju- 
tato molto, e specialmente in rav- 
vi¬ 
(1) E' dell' ultima rarità una sardo¬ 
nica, che a guisa delle medaglie ha nel 
diritto le teste di Cajo e Lucio Cesari, 
e nel rovescio la Lupa co’ due Gemelli; 
Romolo e Remo: L’allusione a’ due Gio- 
vanetti, quasi a nuovi Fondatori di Ro¬ 
ma, era ingegnosa; ma il destino la 
frastomò.
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer