Full text: Manni, Domenico Maria: Della vecchiezza sovraggrande del Ponte Vecchio di Firenze e de' cangiamenti di esso

Maestà di CESARE nostro Soorano, egli¬ 
no da quei Regnanti Granduchi della me¬ 
de sima Porpora ornati, e distinti. Non 
mi so tuttavia astenere dal considerar di 
passaggio quanto si segnalasser nelle Armi 
un Raimondo Mannelli, e più altri: quan- 
to nelle Lettere facessero spicco un Fran- 
cesco d' Amaretto, ed un Amaretto di 
Raimondo: quanto decorasse l' Ecclesia- 
stica Gerarchia un Luca Vescovo d'Osi- 
mo, e di Fano, insieme con altri nella 
Chiesa Fiorentina in Dignità costituiti; 
i quali tutti hanno servito di bello esem¬ 
pio a Monsig. Ugolino vostro Fratello Au- 
ditore della Sacra Ruota, in cui ci promet- 
tiamo di vedere progressi viemaggiori. Se 
poi nelle Ambascerie, e ne Governi vo- 
lessi io annoverar le Persone de' Vostri- 
che si son fatte gran nome: se i Godi¬ 
menti sommi d'altri di loro nella Repub¬ 
blica o si dica sotto la denominazione di 
Mannelli, o si voglia quando nel 1361. 
per lo Ponte stesso si diramarono in Pon- 
tigiani, e da una Piazza rasente le vo¬ 
stre Case alcuni si dissero de Piazzeggia- 
n.
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer