Full text: Manni, Domenico Maria: Della vecchiezza sovraggrande del Ponte Vecchio di Firenze e de' cangiamenti di esso

DEL PONTE VECCHIO. 
13 
publica, a secundo flumen Arni, a tertio via Burgi pi¬ 
tigliosi, a quarto D. Stregghie, & Cecchi D. Alberti de 
Mannellis. Ma ecco, dopo aver io digredito alcun poco, 
delle case, e delle botteghe del Ponte una precisa 
descrizione, che io trovo nel 1324. in Ser Musciatto da 
Gaville. A domibus de Mannellis usque ad apothecam no- 
vam dicti Communis, positam in angulo, sive canto, qui 
dicitur Canto di Marzo ex latere orientis, vale a dire 
dalla parte orientale tuttequante, & ex adverso Domus 
Hospitalis Sancti Sepulcri usque ad viam, per quam itur 
subtus voltis, con che veggiamo anche appellarsi le volte 
dalla parte di ponente, & protenditur ad Pontem San- 
cte Trinitatis ex latere occidentis , videlicet omnes, & 
singulas domus, & apothecas dicti Communis positas su¬ 
per ipso PONTe VeTeri, quas olim dicti pensionarii condu¬ 
cere consueverunt, & in Registris Communis Florentie di- 
citur contineri: Et hec pro tempore, & termino trium 
annorum initiandorum in Kalendis Iunii currentibus annis 
Domini 1324. & deinde usque ad quinque menses, & dies 
tresdecim. 
Stabilito un certo regolamento, ecco, o Etruschi 
Accademici, che il bersaglio de' due fieri elementi soffri 
un’ altra destruzione nulla minore delle passate. Gio. Vil- 
lani (Lib. X. cap. 186.) che ci si trovò, la descrisse 
con gran rammarico, dicendo all' anno, in cui se- 
gui 1331. Adi 22. di Giugno la notte della vilia di San- 
to Giovanni si apprese fuoco in sul PoNTE VECCHio dal lato 
di là, ed arsero tutte le botteghe, che v'erano, con gran- 
de danno di molti artefici ec. ed in parte arsero tutte le 
botteghe, che v' erano, ovvero case del Sepolcro della Ma- 
gione dell' Ospedale. Men circostanziato sembra Ser Mu- 
sciatto da Gaville, in cui si legge, che apotbece posite 
super PoNTe Vereri, videlicet ab uno latère a domo de 
Mannellis usque ad medium d. PoNTis arserunt, & com- 
buste sunt die 23. mensis lunii de nocte proxime preterita. 
E qui posso io colla scorta del nedesimo Notaio 
ben osservare, che le botteghe quasi tutte del Ponte era- 
C 2 
no
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer