Full text: Covoni, Marco: Regolamento dei regi spedali di Santa Maria Nuova e di Bonifazio

262 
dal Maestro di Casa, tutti i vini, moscadi, e acqua vite per servizio 
dello Spedale, Famiglia, e Oblate. 
Invigilerà, che tali vini siano ben custoditi, e governati coe- 
rentemente alla qualità, e alla beva dei medesimi, previa l'antici- 
pata disposizione, e manutensione dei vasi relativi, e specialmente 
delle ricerchiature, e stufe da farsi alle botti con tutta la possibile 
diligenza e attenzione. 
Somministrerà tutto il Vino necessario sempre puro per gli Spe¬ 
dali, Spezieria, Medicheria, Famiglie, e Oblate tanto di S. Maria 
Nuova, che di Bonifazio, avvertendo però di non consegnarne 
veruna dose, se non se col mandato, e ordine del Maestro di Casa, 
e colla ricevuta dei respettivi Ministri, e persone a cui si fa la detta 
consegna; e che la consegna medesima per gli Spedali e Famiglie 
si faccia ai respettivi Castaldi, e Bottiglieri, alla riserva dell' Oblate, 
a cui si consegnerà direttamente per il canale delle respettive Presi- 
denti alle loro separate Castalderie, e Refettorj. 
Rispetto ai Malati, e Malate a cui verrà prescritto il Vino ge- 
neroso e Moscado , sarà sollecito il Cantiniere ogni giorno all'ora 
debita di ricevere dal Maestro di Casa l’occorrente nota, coll' indi- 
cazioni delle dosi, e numero dei Letti dove sono i Malati e Malate 
suddette, e quindi disporrà le dosi prescritte nelle respettive boccet- 
te da consegnarsi in un Vassojo ben disposte, Spedale per Spedale 
a ciascheduno dei respettivi Infermieri, o Sotto-Infermieri, con ripor¬ 
tarne sempre l'opportuna ricevuta in piè della detta nota, non meuo 
che la restituzione dei Vassoj, e Boccette del giorno precedente, da 
riscontrarsi nel numero col confronto della nota anteriore. 
Concerterà coi respettivi Castaldi, e Bottiglieri di S. Maria 
Nuova, e Bonifazio, dependentemente dai respettivi Maestri di Casa 
la dose dell’acqua proporzionabile alla qualità dei diversi Vini oc¬ 
correnti per il servizio degli Spedali e Famiglie, avvertendo però 
di non mescolarsi esso nell'esecuzione del detto inacquamento, quale 
sarà di privativa incumbenza dei detti Castaldi, e Bottiglieri, da farsi 
non nella Cantina comune, ma in altri luoghi separati e addetti alle 
respettive Castalderie.
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer