Full text: Vasari, Giorgio: Ragionamenti del Signor Cavaliere Giorgio Vasari, pittore - architetto aretino sopra le invenzioni da lui dipinte in Firenze nel palazzo di loro altezze serenissime con 10 illustriss. ed eccellentiss. Signore D. Francesco Medici allora principe di Firenze insieme con la invenzione della pittura da lui cominciata nella cupola

so riſtretto della ſtoria di questi Stati; e di 
più è arricchito sul fine con la descrizione del¬ 
le pitture della gran Cupola del Duomo di 
Firenze, inventate dal medesimo Giorgio, seb¬ 
ben poi in piccola parte eseguite da Lui, che 
fu dalla morte impedito. Questo pregiato Li¬ 
bro adunque ho io pensato, ILLUSTRISSIMO SI¬ 
GNORE, di nuovamente dare alla luce, si per 
la grande rarità della vecchia edizione, si per 
unirlo all'altra maggior Opera del Vasari con¬ 
tenente le Vite de’ Pittori, Scultori, e Ar- 
chitetti, che il chiarissinio Monsignor Giovan¬ 
ni Bottari ha fatta ristampare ultimamente in 
Roma appresso i Pagliarini, al qual oggetto 
io ho uſato in questa edizione mia ugual 
grandezza di carta, e caratteri a quelli somi¬ 
glianti: Nè ho tralaſciata la Lettera dedicato¬ 
ria, che il giovane Giorgio Vasari nipote del 
noſtro Autore indirizzò per questa Opera po¬ 
ſtuma del glorioſo ſuo Zio al Granduca Ferdi¬ 
nando I. nel 1588. in tempo che quel Prin- 
cipe, già succeduto al defunto Granduca Fran¬ 
cesco suo Fratello, non avea per anche de 
poſto il Cappello di Cardinale; ed ho anche 
serbata eſattamente l'Intitolazion vecchia del 
Li-
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer