Full text: Lottini, Giovanni Angiolo: Scelta d'alcuni miracoli e grazie della Santissima Nunziata di Firenze descritti dal P. F. Gio. Angiolo Lottini dell'ord. de' Servi alla ser.ma Cristina di Lorena gran duchessa di Toscana

della Santiss. Nunziata. 
3Y 
uato. Per tanto, senza ſpazio di giorni trapaſsa¬ 
re, alla Nunziata venutine, palesarono di cotanto 
non mai più vdito fauore lo effetto , e fecero con 
le Immagini di essi, che per molt'anni rimanesse 
lo esempio. 
Niccodemo, debilitato di tutte le membra, e tuttauis 
auanzandosi in lui il male, dalla NVN¬ 
ZIATA vien liberato. 
Cap. VIII. 
veCriue nelle sue lettere il moral Se¬ 
o 
neca, che Senza lo studio della Filo- 
sofia l'animo sta infermo. Et altra 
fiata, pur a Lucillo scriuendo det¬ 
to auea, che senza dimora li rimedi 
non potevan giovare : si chè l'vna dall'altra sen- 
tenzia pare non poco diuersa. Nondimeno e nel¬ 
l'vno, e nell'altro modo il parlare di quel sauio 
huomo non ha bisogno di proua, e per verace si 
accetta. Ma in buona fe sono di tanta fragilità gli 
huomini, che ancora a Filososi s'infermano i cor¬ 
pi ; e li rimedij celesti senza molta dimora, o vero 
in vno instante, quando cosi piaccia a chi gli man¬ 
da, son di profitto. Dimostrazione di questo ab¬ 
biam noi nella persona di M. Niccodemo Tran¬ 
chedino, huomo di alta qualità, e di buone lette¬ 
re. Era costui assai nobile da Pontremoli, ma as¬ 
sai dimorato in Fiorenza, tenutoui Ambasciatore 
da Francesco Sforza, il quale XVI. anni fu Signo¬ 
re 
Epist. 
lib. 2,
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer